Notizie Risultati Live
Serie A

Accordo in Lega Calcio: ok unanime per la ripartizione dei diritti TV

18:24 CET 25/11/16
Maurizio Beretta president of FIGC
Durante l'Assemblea della Lega di Serie A sarebbe stato raggiunto un accordo unanime sulla ripartizione dei diritti tv, ok anche al paracadute per le retrocesse.

Giornata storica quella di venerdì in Lega Calcio dove, durante l'Assemblea ancora in corso negli uffici di via Rosellini, le squadre di Serie A avrebbero raggiunto un accordo unanime sulla ripartizione dei diritti TV.

In particolare secondo quanto riporta l'ANSA l'intesa tra le venti società riguarderebbe la stagione in corso e la prossima, oltre a comprendere il 'paracadute' da 60 milioni per le squadre retrocesse che resterà invariato rispetto allo scorso anno.

Una svolta importante, visto che per la prima volta dal 2009 (anno dell'entrata in vigore della legge Melandri), tutte le società si sono trovate d'accordo su un tema delicato come quello della ripartizione dei diritti televisivi. Rispetto all'intesa in vigore fino ad ora, riceveranno oltre un milione di euro in più le squadre dal quarto al diciassettesimo posto.

Probabili Formazioni Serie A, 14ª giornata

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha accolto la notizia con toni entusiastici: "Hanno votato tutti sì, è incredibile, e non abbiamo nemmeno fatto il referendum. Domani? Chissà".

"E' un punto di equilibrio interessante" ha evidenziato il presidente della Lega Serie A, Beretta. "E' uno schema che dà certezze alle società per la stagione in corso e quella futura. I soldi sono il carburante che fa funzionare al meglio il grande calcio. Il clima molto costruttivo di questi giorni ha portato a un accordo condiviso e votato da tutte le 20 società. Approvate all'unanimità anche le linee guida per il bando di vendita dei diritti tv del triennio 2018-2021".