13 punti in 14 giornate: l'anno scorso il Leicester ne aveva 29

Commenti()
Getty
Il ko di Sunderland è il settimo in campionato per il Leicester campione, irriconoscibile e ora costretto a guardarsi indietro: la zona retrocessione è a distanza di tiro.

Non serviva l'ennesimo ko in campionato per certificare quello che ormai hanno capito tutti: il Leicester si è sgonfiato come un palloncino. L'anomalia non riguarda naturalmente il rendimento di quest'anno ma quello della scorsa stagione, ma i dati parlano di un crollo clamoroso.

Premier League, il resoconto del 14° turno

Dopo 14 giornate di Premier League, la squadra di Claudio Ranieri ha racimolato appena 13 punticini. Lo scorso anno, per dire, ne aveva messi assieme ben 29, ovvero più della metà, perdendo soltanto una volta contro i 7 ko attuali: contro l'Arsenal, 2-5 in casa.

L'ultima sconfitta, Jamie Vardy e compagni l'hanno rimediata sul campo del Sunderland, dove nello scorso torneo avevano quasi portato alle lacrime Ranieri con quel 2-0 fondamentale nella corsa per il titolo. Stavolta è invece finita 2-1 per i Black Cats, con il bomber dei campioni d'Inghilterra che ha proseguito il proprio insolito digiuno: con la maglia del Leicester non segna ormai dall'1-4 di Liverpool del 10 settembre.

"Abbiamo fatto il possibile - ha detto Ranieri al termine della gara dello Stadium of Light - ma purtroppo non siamo riusciti a raggiungere il pareggio. L'unica medicina in questo momento è quella di continuare a lavorare e a fare del nostro meglio".

La consolazione riguarda lo splendido cammino in Champions League, dove il Leicester ha già conquistato gli ottavi con una giornata d'anticipo, ma attenzione: in Inghilterra più di qualcuno inizia a temere che la progressiva discesa agli inferi delle Foxes possa anche culminare con un'impensabile retrocessione in Championship. La zona rossa è lì, a distanza di tiro.

 

Chiudi