Storari da applausi: l'ex Juventus para 3 rigori e trascina il Cagliari in Coppa Italia

L'ex portiere della Juventus, Marco Storari, è già leader del Cagliari: para 3 rigori contro il Trapani e trascina i sardi in Coppa Italia.

Tornato al Cagliari in estate, dopo aver vinto il quarto Scudetto consecutivo e la Coppa Italia con la Juventus, Marco Storari è già il leader dei rossoblù di Massimo Rastelli. E' grazie a una super prestazione del portiere di Pisa infatti che i sardi sono riusciti a superare il Trapani nel 3° turno preliminare di Coppa Italia.

Già durante i 90 minuti regolamentari, terminati sul punteggio di 1-1 (goal di Deiola e di Montalto su rigore), l'ex bianconero dà sfoggio della sua classe, fermando a più riprese gli attacchi dei siciliani. Il numero 30 è prodigioso al 67', quando ipnotizza Eramo, lanciato tutto solo davanti alla porta dei sardi.

Ma ancora meglio Storari fa nei supplementari. Al 95' il portiere è protagonista di un doppio miracolo: prima salva su Citro, poi devia il tap-in a botta sicura di Eramo. Passano pochi secondi e l'arbitro decreta un nuovo rigore per i siciliani per un tocco di mani in area. Dal dischetto si incarica della trasformazione Torregrossa, Storari tuttavia si supera e con un gran tuffo riesce a neutralizzare il tiro.

Anche i tempi supplementari terminano in parita, sull'1-1, e la qualificazione si decide dunque ai calci di rigore. Dove il portiere rossoblù sale ancora una volta in cattedra, parandone ben 2 e portando i suoi alla vittoria per 5-3.

"Come diceva un mio amico, meglio fortunati che bravi. - ha detto Storari nel post partita ai microfoni del sito ufficiale del Cagliari - Non conoscevo i tiratori, ho azzeccato il lato giusto in due rigori su quattro: ecco la fortuna di cui dicevo. I rigori sono sempre una lotteria: potevamo chiuderla prima, siamo stati bravi quando si è fatta più difficile".

Se il buongiorno si vede dal mattino, Storari si candida ad essere uno dei protagonisti più importanti della stagione rossoblù: "Cerco di parlare molto ai compagni per tenere la squadra viva, - ha spiegato il portiere - è una cosa che mi hanno insegnato alcuni grandi campioni con i quali ho giocato in passato. Il primo rigore assegnato durante i tempi regolamentari mi pare che non ci fosse, penso che l’attaccante siciliano sia scivolato; il secondo non l’ho visto bene, non posso giudicare".

Ora il Cagliari dovrà affrontare il Sassuolo nel prossimo turno del torneo, e l'asticella inevitabilmente sale. "Sono contento per il passaggio del turno, che è un risultato importante, contro una squadra che farà molto bene quest’anno in Serie B. - ha concluso Storari - Noi speriamo solo di essere di passaggio in questo campionato: lo merita la squadra, la Società, la città e tutta una regione”.

Il portiere del Cagliari ha poi voluto incorniciare la magica serata con una foto assieme ai compagni di squadra su Instagram. "Si e' formato un grande gruppo... - ha commentato l'ex bianconero - solo così si conquistano vittorie importanti!!".

Get Adobe Flash player