Metz promosso col brivido: va in Ligue 1... grazie a due goal in più

Ultimo turno epico in Ligue 2: il Le Havre arriva pari punti e con una differenza reti identica, ma il Metz sale grazie a un attacco migliore. Raggiunge Nancy e Dijon.

L'ultima promozione in Ligue del Metz, due stagioni fa, era stata più tranquilla che mai: la squadra l'aveva raggiunta addirittura con quattro giornate d'anticipo. I bianco-granata, stavolta, hanno deciso di complicarsi per bene la vita, ma alla fine ce l'hanno fatta: il prossimo anno giocheranno nuovamente nel massimo livello francese a un anno dalla retrocessione del 2015.

Decisiva l'ultima giornata, che ha visto il Metz terzo perdere per 1-0 in casa del Lens e il Le Havre, quarto a -3, stracciare il Bourg en Bresse per 5-0. A guardare la classifica non ci si crede: le due squadre hanno concluso il campionato a pari punti, con un eguale differenza reti... ma con due goal in più (54 a 52) messi a segno dalla squadra di Hinschberger, promossa proprio grazie a quest'ultima discriminante.

Il Metz, partito benino e rimasto sempre a contatto con la zona promozione, ha vissuto il suo peggior momento a dicembre, con tre ko di fila. Poi si è ripreso, vincendo sette delle ultime nove giornate e vivendo una serata epica e indimenticabile. Ma se il Le Havre avesse segnato un'altra rete, ogni sforzo sarebbe stato vano.

Una goduria che ricorda, ma al contrario, la beffa del 1997/98, quando il Metz perse la possibilità di vincere la Ligue 1 venendo superato soltanto per la questione della differenza reti dallo stesso Lens. 18 anni più tardi, è nuovamente promozione. Assieme a Nancy e Dijon, le altre due promosse, il massimo campionato francese ritrova una sua vecchia conoscenza.