Nani va controcorrente: "Il miglior calciatore della storia? Ronaldinho"

No Maradona, no Cruiyff, no Pelè, Zidane, Ronaldo o Di Stefano. Per il giocatore del Fenerbahce nessuno è stato come Ronaldinho: "Impossibile paragonarlo".

E' sempre difficile, in ogni campo, stilare una classifica dei migliori interpreti di tutti i tempi. Non solo nello sport, non solo nel calcio. Di certo in questo ultimo caso il giochetto si ripete praticamente ogni giorno, nel cercare di individuare chi sia stato il re del pallone negli ultimi cento anni.

Alla fine, comunque vada, ognuno tifa per il proprio preferito: c'è chi è convinto sia Messi il più forte, chi ride e osanna Maradona, chi guarda indietro e punta su Pelè. Negli anni 2000 il livello non è calato, con Ronaldo, Zidane e Cristiano Ronaldo in cima. E poi lui, Ronaldinho.


LEGGI DI PIU': Tabella infortuni Serie A | La squadra di Mutu: 15 cartellini!


Tra i più spettacolari di sempre, se non il più spettacolare, Ronaldinho univa (e unirà, in caso di nuovo contratto da qualche parte del mondo) i tricks di cui era imperatore, a efficacia in velocità, sotto porta, nell'assist. Insomma, non era fine a se stesso come molti altri colleghi di questi ultimi anni.

Per questo motivo uno come Nani, ex Manchester United attualmente al Fenerbahce, non ha il minimo dubbio: "Quando era al top nessuno poteva essere messo a confronto con Ronaldinho" ha evidenziato senza il minimo dubbio l'esterno attualmente a Istanbul insieme a Van Persie.

Come il connazionale Cafu, Ronaldinho passerà alla storia per un'altra particolarità durante la gara: "Era sempre felice, aveva sempre il sorriso durante le sue partite. Dava vita a magnifici trucchi di prestigio, segnava goal fantastici, metteva magia in ogni giocata, sul terreno di gioco".

Oramai classe 1980, non è chiaro se Ronaldinho continuerà la propria carriera: molto probabilmente, più che il ritorno in un campionato top europeo o sudamericano, il brasiliano giocherà nel Vicino Oriente, nella MLS o in Cina. Le offerte non mancano, serve solo quella giusta per farlo tornare in pista.

Dopo aver rescisso il contratto con il Fluminense, ora Ronaldinho si riposa in vista di un ritorno. Non resta che aspettare uno dei migliori giocatori degli anni 2000.