Nantes, la favola di Bammou: lavorava nello store del PSG, ora il goal da 'ex'

Incredibile la storia di Yacine Bammou, che lavorava come commesso nello store del PSG: oggi il goal proprio contro la squadra di Blanc, con la maglia del suo Nantes.

Il calcio, a volte, riserva storie meravigliose: è una di queste quella che vede protagonista Yacine Bammou, attaccante francese di origini marocchine, attualmente in forza al Nantes. Il 24enne è andato a segno oggi contro il Paris Saint Germain, ma la rete segnata ha un valore speciale.

Quella dell'attaccante somiglia molto a una favola: da bambino si divertiva nel Gobelins, poi ha fatto parte del Paris Université Club e dell’Issy les Moulineaux. Per mantenersi gli studi però il ragazzo confezionava maglie nello store del PSG a pochi passi dal 'Parco dei Principi'. Aveva chiesto di poter sostenere un provino con il club parigino, ai tempi in cui Leonardo era il D.s., ma la possibilità gli era stata negata.

Per il marocchino esperienze anche con il Boulogne-Billancourt e l'Evry, prima della chiamata nel 2013 del Nantes, che dopo una stagione con la squadra B, un'altra in prestito con il Lucon nel campionato 'National', l'equivalente della nostra Lega Pro, accortosi dei suoi progressi lo ha voluto quest'anno in Prima squadra per sostituire Djordjevic.

Oggi la grande rivincita proprio contro la squadra che lo ha respinto da giocatore: Bammou vendeva le maglie di Ibrahimovic e Thiago Silva, oggi si è tolto la soddisfazione di segnare proprio contro il colosso parigino.

Bammou ha un contratto fino al 2016, guadagna 80mila euro e si sta rivelando una bella sorpresa in casa Nantes, la scommessa vinta dal tecnico Der Zakarian. Il destino ha riservato un bel regalo a Bammou, nato a Parigi ma di chiare origini marocchine: non potrà giocare accanto a Ibrahimovic, ma oggi si è preso la sua bella rivincita.