Sunderland salvo e taccuino al chiodo, parola di Advocaat: "Altrimenti mia moglie mi lascia"

Advocaat, manager del Sunderland: "Ho vinto tanto nel corso della mia carriera, a giugno lascio altrimenti mia moglie chiede il divorzio".

E' cominciata nel 1980 la carriera da allenatore dell'olandese Dick Advocaat, classe 1947. Due volte selezionatore della nazionale orange, alla guida anche delle nazionali di Russia, Serbia, Corea del Sud, Emirati Arabi e Belgio, nel suo curriculum di club figurano, a livello di club PSV (2 volte), AZ (due volte), ma anche esperienze estere come Monchengladbach, Zenit San Pietroburgo (col quale ha vinto Coppa Uefa, Supercoppa Europea ed un campionato russo), Rangers Glasgow.

Da quest'anno Dick è alla guida del Sunderland, squadra che sta lottando, quando mancano due giornate alla fine della Premier League, per rimanere nella massima serie. L'impresa, che non sembra impossibile visti i due punti di vantaggio sul quart'ultimo posto, sarà l'ultima in panchina per lui.

Il diretto interessato ha infatti dichiarato di voler andare in pensione al termine della stagione: "Ho vinto tanto nel corso della mia carriera, mi piace tanto fare quello che faccio, ma questo con il Sunderland è il mio ultimo incarico come allenatore. Speriamo di salvarci, a prescindere da tutto sono stato molto bene qui. Lascio anche perchè altrimenti mia moglie chiede il divorzio".

Get Adobe Flash player