Il 'lancio della banana' costa caro al tifoso del Villarreal: espulso a vita dal Madrigal

Il Villarreal ha stigmatizzato il gesto di un proprio tifoso che ieri ha lanciato una banana all'indirizzo di Dani Alves, e quest'oggi lo ha interdetto a vita dall'ingresso al M...

Verrà senz'altro ricordato a lungo il gesto dell'esterno del Barcellona Dani Alves che, durante il match disputato ieri in casa del Villarreal, mentre si accingeva a battere un calcio d'angolo, ha visto arrivare dagli spalti una banana, lanciata in chiaro segno di disprezzo razzista nei suoi confronti. Il calciatore blaugrana, però, con nonchalance ha raccolto la banana, l'ha sbucciata e ne ha mangiato un pezzo.

Un comportamente encomiabile quello di Dani Alves ed encomiabile è stato anche il comportamento del Villarreal, che non solo ha sin da subito stigmatizzato il gesto razzista del proprio tifoso ma lo ha anche individuato e lo ha 'espulso' per sempre dal 'Madrigal', lo stadio del 'sottomarino giallo'.

"Grazie alla sicurezza e all'inestimabile collaborazione della esemplare tifoseria amarilla - si legge fra l'altro nel comunicato emesso quest'oggi dal Villarreal - il club ha identificato l'autore del gesto e ha deciso di ritirargli l'abbonamento e proibirgli per sempre l'accesso al Madrigal. Allo stesso tempo, il Villarreal torna a manifestare la propria vocazione al rispetto, eguaglianza, sportività e gioco pulito tanto dentro quanto fuori dal campo di gioco e rigetta qualsiasi atto che vada contro i suddetti principi, come la violenza, la discriminazione, il razzismo e la xenofobia".