Mai più nazionale per Vidic: il difensore dello United dice addio alla Serbia

La mancata qualificazione per la fase finale degli europei avrebbe avuto un peso determinante nella scelta. Stufo anche delle critiche? Vidic lascia dopo trentasei partite.
Nemanja Vidic, difensore del Manchester United e della Serbia, ha comunicato di non voler giocare più per la propria nazionale. La notizia è stata riportata dal sito ufficiale della federazione balcanica.

Vidic e la Serbia, fine della storia. Il difensore ha dato l'addio alla propria nazionale, la mancata qualificazione per la fase finale degli europei avrebbe avuto un peso determinante nella scelta. Secondo alcune indiscrezioni, inoltre, il difensore si sarebbe stufato delle continue critiche di stampa e tifosi. Vidic è stato spesso accusato di non dare il massimo, gli è stato rinfacciato di non impegnarsi abbastanza per la propria selezione.

Il capitano dello United lascia dopo trentasei presenze; ne aveva collezionate diciassette con la maglia della Serbia Montenegro, altre tre con quella della Jugoslavia. Vidic ha partecipato ai Mondiali del 2006, nelle qualificazioni per quella Coppa del Mondo la difesa della Serbia risultò tra le migliori d'Europa.

Cresciuto nella Stella Rossa di Belgrado, Vidic si è fatto apprezzare dal grande calcio con la maglia dello Spartak Mosca. Seguito dalla Fiorentina, Pantaleo Corvino è stato a un passo dallo sfilarlo al Manchester United. Il fascino dei 'Red Devils' alla fine ha avuto la meglio, Nemanja gioca in Inghilterra dal 2006.

Resta connesso al mondo del calcio con http://m.goal.com - La miglior copertura mobile