Scarpa d'Oro 2014, la classifica: vincono Cristiano Ronaldo e Suarez

Classifica relativa alla Scarpa d'Oro 2014. Vincono Cristiano Ronaldo e Suarez, seguono Messi, Diego Costa e Soriano. Immobile e Toni in top ten.
Cristiano Ronaldo e Luis Suarez. Sono loro i vincitori della Scarpa d'oro 2014. Il lusitano e l'uruguagio succedono dunque a Leo Messi, che l'hanno scorso portò a casa il suo terzo riconoscimento.

Piccola parentesi informativa prima di analizzare la classifica: le reti segnate nell'annata vanno moltiplicate per il coefficente assegnato ai vari campionati. 2 per quanto riguarda i cinque tornei top, come da ranking UEFA, vale a dire la regina Liga, insieme a Premier, Bundesliga, Serie A e Primeira Liga lusitana.

Coefficente di 1.5 assegnato invece ai campionati dal sesto al 21° posto, dunque Francia, Russia, Olanda, Ucraina, Grecia, Turchia, Belgio, Danimarca, Svizzera, Austria, Cipro, Israele, Scozia, Repubblica Ceca, Polonia e Croazia. Per il resto delle leghe europee goal moltiplicati per 1.

Cristiano Ronaldo interrompe il riscaldamento nel match contro l'Espanyol saltando l'ultima sfida della Liga e la possibilità di vincere il trofeo in solitario: lo conividerà con l'uruguagio Suarez, a secco nel 38esimo turno giocato sette giorni fa.

Suarez era stato il primo giocatore in Europa a raggiungere quota 30 in campionato. E' la seconda volta nella storia che il trofeo finisce nelle mani, e nei piedi, di due giocatori: il precedente è relativo a Forlan e Thierry Henry nel 2004/2005.

Al terzo posto termina Messi, solo assistman contro l'Atletico Madrid: il Barcellona chiude con la sola Supercoppa di Spagna l'annata, l'argentino senza riconoscimenti personali. Diego Costa, nella stessa gara, esce in lacrime per infortunio, ma può festeggiare il titolo della Liga e il quarto posto di cannoniere europeo.

Posto

Giocatore       

Nazione

Club

Lega

Coeff.

Goals

Punti

1

C. Ronaldo

POR

Real Madrid SPA

2

31

62

=

Suarez

URU

Liverpool ING

2

31

62

3

Messi

ARG

Barcelona

SPA

2

28 56

4

Diego Costa

SPA

Atletico

SPA

2

27

54

5

Soriano SPA Salisburgo AUS

1.5

31

46.5

6

Immobile

ITA

Torino

ITA

2

22

44

=

Sturridge ING Liverpool

ING

2

22

44

8

Finnbogason ISL Heerenveen

OLA

1.5

29

43.5

9

Yaya Toure CDV Manch City

ING

2

20

40

=

J. Martinez

COL

Porto POR

2

20

40

 = Luca Toni

ITA

Verona ITA 2 20 40
= Lewandowski

POL

Dortmund GER 2 20 40
13 Alan

BRA

Salisburgo AUS 1.5 26 39
= Ibrahimovic

SVE

PSG

FRA

1.5 26 (+1) 39
15 Tevez

ARG

Juventus ITA 2 19 38
= Sanchez

CIL

Barcellona SPA 2 19 (+1) 38

17

Mandzukic

CRO

Bayern GER

2

18

36

=

Damari

ISR

Hapoel ISR

1.5

24

36

19

Pellè

ITA

Feyenoord OLA

1.5

23

34.5

20

Benzema

FRA

Real Madrid SPA

2

17

34

=

Higuain

ARG

Napoli ITA

2

17

34

=

Rooney

ING

M. United ING

2

17

34

=

Palacio

ARG

Inter ITA

2

17

34

=

Bony

CDV

Swansea ING

2

17

34

=

Di Natale

ITA

Udinese ITA

2

17 (+3)

34

=

Aguero

ARG

Manch City ING

2

17

34

=

Drmic

GER

Norimberga GER

2

17

34

28

Duje Cop CRO D. Zagabria CRO 1.5 22 33

Non hanno potuto incrementare il proprio bottino Soriano del Salisburgo (31 reti per coefficente di 1,5, campionato austriaco terminato), Ciro Immobile, squalificato per l'ultima giornata di Serie A contro la Fiorentina, così come Sturridge e Finnbogason, vista la stagione finita per Liverpool ed Heerenveen.

Yaya Tourè, Jackson Martinez e Lewandoski terminano la propria, grandiosa stagione, con venti centri a testa, Alan e Ibrahimovic addirittura a ventisei, ma il proprio campionato non figura tra i top d'Europa per coefficente UEFA. Il medesimo discorso per quanto riguarda i 24 dell'israeliano Damari e i 23 di Pellè.

Sanchez segna il suo 19esimo centro nella Liga illudendo i tifosi del Barcellona, ma la perla dell'ex Udinese non basta a regalare il titolo ai catalani. Non migliorano il proprio score Tevez e Toni, nella top 25 della Scarpa d'Oro 2014: si è giocata l'ultima giornata di Serie A senza loro reti. Tripletta per Di Natale contro la Sampdoria, diciasette centri per un vecchietto highlander.

Chiude con un totale di 36 Manduzkic, 34 per Benzema, Aguero, Drmic, Rooney e Bony, mentre Cop a 33. Tanti bomber in una sola classifica. Nessuno, però, come Suarez e Cristiano Ronaldo.