Il Punto sulla Lega Pro, Girone B - Zeman torna a casa... l'Atletico Roma non si ferma più!

Torna al goal Mauro Esposito.
Continua, inarrestabile, la marcia dell'Atletico Roma: ancora una vittoria. Primo successo del Pisa, mentre il Lanciano allunga la propria striscia casalinga. Un redivivo Barletta sconfigge il Cosenza, ma l'evento di giornata è il ritorno di Zeman in uno Zaccheria gremito.

COS’E’ SUCCESSO - Uno sfavillante Carparelli regala al pubblico dell'Arena Garibaldi la prima gioia stagionale, castigando il Taranto con una doppietta: inutile il gol di Innocenti. Tris del Benevento contro la Ternana: due volte D'Anna e poi Vacca piegano gli ospiti, in gol con Noviello. Castaldo approfitta di un'incompresione difensiva per punire l'Andria: finisce 1-0 per la Nocerina. La Cavese s'impone sul Siracusa: Schetter porta in vantaggio i Metelliani, poi Mancino illude gli ospiti, quindi Di Napoli e Ciano fissano il risultato sul 3-1.

IL TOP - Quarta vittoria in altrettante partite casalinghe per un Lanciano sin qui inarrestabile tra le mura amiche del Biondi. Il gol decisivo, messo a segno da Turchi al 14', è sufficiente per aver ragione della Juve Stabia. Ora i Frentani possono godersi questo secondo posto, agguantato giocando una partita in meno delle dirette avversarie.

IL FLOP - Il Foligno, che pure era partito in maniera discreta, infila la terza sconfitta consecutiva. A far bottino pieno contro i Falchetti stavolta è il Gela, che s'impone 4-1 al Blasone nonostante l'illusorio vantaggio dei padroni di casa, siglato da Severini dopo neppure un minuto di gioco. Al 4' pareggia Stamilla, poi fa doppietta Franciel e Docente dilaga a tempo ormai scaduto.

LA SORPRESA
- Il Barletta pone fine all'imbattibilità del Cosenza: sugli scudi Bellomo, autore della decisiva doppietta. Fondamentale il doppio innesto operato in settimana tra le fila biancorosse: contro i Silani hanno infatti esordito Frezza e Galeoto, la cui presenza in campo ha contribuito sensibilmente alla tenuta difensiva dei padroni di casa.

TOH, CHI SI RIVEDE - Mauro Esposito ritorna al gol dopo quattro mesi (l'ultimo lo aveva segnato contro l'Empoli lo scorso 30 maggio) e regala l'ennesima gioia stagionale a quel rullo compressore travestito da squadra di calcio che è l'Atletico Roma. Raddoppia Ciofani, ed al fischio finale c'è gloria anche per il neoacquisto dei capitolini, Alex Calderoni: messo sotto contratto per sostituire Ambrosi (pneumotorace spontaneo iperteso), mantiene viva un'imbattibilità che dura ormai dallo scorso campionato.

LA CHICCA -  Sedici anni dopo, Zdenek Zeman ritorno allo Zaccheria. E lo fa - ovviamente - regalando spettacolo: non in prima persona, sia chiaro, ma tramite lo spumeggiante gioco della compagine rossonera, da lui plasmata a propria immagine e somiglianza. Sotto a causa di una maldestra esecuzione del fuorigioco, i Satanelli ribaltano il punteggio con Agodirin e Laribi, prima di venir definitivamente raggiunti da Longobardi su calcio di rigore. Poco male, Foggia è in festa.