Generazione di Fenomeni - Davide Petrucci, da 'nuovo Totti' a 'Diavolo Rosso'

Conosciamo il trequartista che ha lasciato la Roma per trasferirsi al Manchester United.
BIO

NOME: Davide Petrucci
DATA DI NASCITA: 5 ottobre 1991
LUOGO DI NASCITA: Roma
NAZIONALITA': Italia
ALTEZZA: 1.79
PESO: 71 Kg
RUOLO: Trequartista
SQUADRA: Manchester United


SULLE ORME DI TOTTI - Molti vedevano in lui un futuro Totti con la maglia della Roma, ma il suo trasferimento a Manchester, sponda United, ha stravolto i piani dei giallorossi con non poche polemiche: Davide Petrucci , romano classe ‘91 , è un trequartista dai piedi buoni e dallo spiccato senso del gol, tanto da segnarne 17 in 19 partite nel 2008 con la Primavera della squadra giallorossa. Petrucci incanta, ma come molti giovani del nostro campionato, non riesce a trovare spazio in prima squadra e i reds ne acquistano il cartellino per 200 mila sterline, garantendo al giocatore 120.000 euro a stagione a fronte dei 20.000 offerti dai giallorossi, più un posto da lavoro come giardiniere al padre.

LA DELUSIONE - La trattativa è stata lunga e la Roma sospese Davide da allenamenti e partite, togliendogli la fascia da capitano proprio alla vigilia delle finali con gli Allievi Nazionali, periodo che viene ricordato così dal ragazzo :  “Andare a giocare nel più forte club del mondo è una grande opportunutà per me, era difficile dire no ,anche se io sono un tifoso della Roma e sarei rimasto volentieri. Il Manchester ha offerto un posto da giardiniere a mio padre Stefano, mi accompagnerà lui. Un mese fa la Roma mi ha offerto un contratto al minimo salariale e non mi hanno detto nemmeno la durata. Ha chiesto un pò di tempo alla società, l’offerta dello United era già arrivata. Mi hanno dato solo tre giorni. La Roma mi ha chiuso la porta in faccia, il Manchester ne ha aperta un’altra. Potevano credere di più in me” . Dichiarazione che scatenò le perplessità dei tifosi che gli rimproverarono di aver approfittato del difficile momento finanziario della Roma e di non aver dimostrato gratitudine al club giallorosso che lo ha cresciuto.  

FUTURO DA CONQUISTARE - A Manchester gioca nel team delle riserve e nella squadra giovanile col numero 43 sulle spalle, conquistando una Milk Cup  e distinguendosi per l’ampia visione di gioco, che gli permette spesso di servire l’ultimo passaggio per mandare in porta i compagni. Le belle prestazioni gli consentono di giocare con tutte le nazionali giovanili italiane e soprattutto di essere inserito nella lista della Champions League del Manchester United, tanto che le ambizioni crescono sempre più :“Le cose vanno alla grande. Ho la fortuna di giocare in un bellissimo ambiente, il massimo per un ragazzo. L’esordio con la prima squadra? Certo che ci penso, sono lì per quello“. Purtroppo un lungo infortunio gli impedisce il debutto in Prima Squadra, ma siamo certi, di Davide Petrucci, sentiremo ancora parlare.