Ligue 1, Marsiglia-Lione interrotta per lancio di oggetti in campo

Un fitto lancio di oggetti in campo allo stadio Velodrome di Marsiglia ha causato l'interruzione della partita al 62' nella gara contro il Lione: clima teso per l'ex Valbuena.

Nervi tesi e clima tutt'altro che amichevole tra le due tifoserie di Marsiglia e Lione, posticipo di lusso della sesta giornata di Ligue 1. Al 62' il match è stato interrotto dall'arbitro per lancio di oggetti in campo da parte dei tifosi di casa.

L'atmosfera era stata surriscaldata dal ritorno del grande ex Valbuena nel suo vecchio stadio, un addio mal digerito dai tifosi del Marsiglia. A tutto ciò si sono aggiunte alcune decisioni arbitrali che hanno fatto infuriare il pubblico di casa. 

Prima il calcio di rigore assegnato agli ospiti, trasformato da Lacazette, poi l'espulsione diretta di Alessandrini per un'entrata proprio su Valbuena. Ad inizio ripresa il portiere del Lione Anthony Lopes è stato preso di mira dagli ultras di casa con un lancio di oggetti pericoloso. 

L'arbitro è stato costretto a sospedere la gara e riportare le squadre negli spogliatoi. La gara è poi ripresa dopo un quarto d'ora di pausa ed è terminata sull'1-1: un episodio che potrebbe costare caro al Marsiglia. La prossima partita casalinga dei ragazzi di Michel sarà con ogni probabilità disputata a porte chiuse.