Storico San Marino: va a segno fuori casa, non accadeva dal 2001

Il ko per 2-1 in Lituania ha il sapore della storia: da 14 anni San Marino non segnava una rete fuori casa in gare ufficiali. C'è riuscito grazie a Matteo Vitaioli.

Era da un po' che a San Marino non ricordavano l'effetto che fa segnare un goal fuori casa. Da qualcosa come 14 anni, per la precisione. Poi, d'incanto, è arrivato tale Matteo Vitaioli, di professione operaio con il calcio come hobby, a rompere l'incantesimo, passando nel giro di pochi secondi da perfetto sconosciuto a beniamino internazionale.

Il 25 attaccante, in forza al Tropical Coriano, è andato a segno al 10' della ripresa della sfida disputata in Lituania, e valevole per le qualificazioni all'Europeo francese. Una bella botta su punizione, Cerniauskas battuto e l'esplosione di gioia di tutti i giocatori di San Marino, titolari e riserve.

Il motivo di simili scene di giubilo? Semplice: era da 14 anni, dal 25 aprile del 2001, che la nazionale sammarinese non andava a segno in trasferta in gare ufficiali. Quella volta riuscì pure a strappare un pareggio in Lettonia, 1-1. Stavolta, invece, a prevalere è stata la Lituania per 2-1. Ma importa a qualcuno?