Flamini va da Stramaccioni? L'ex Milan offerto al Panathinaikos

In scadenza di contratto con l'Arsenal, il 32enne Mathieu Flamini potrebbe proseguire la propria carriera in Grecia: contatti col Panathinaikos, dove rimpiazzerebbe Essien.

Dopo tre stagioni, la seconda esperienza di Mathieu Flamini con la maglia dell' Arsenal è ormai agli sgoccioli. Le candeline sulla torta sono già 32, le settimane di contratto che rimangono poche, visto che il vincolo con i Gunners scadrà il 30 giugno. Al termine del campionato sarà separazione.

Wenger, che pure è un suo estimatore, non ha infatti intenzione di offrire un altro contratto all'ex centrocampista del Milan. Chiuso in mezzo al campo da tanti elementi di qualità tra cui l'egiziano Elneny, che l'Arsenal ha preso a gennaio dal Basilea e che è stato subito in grado di prendersi il posto da titolare assieme a Coquelin.

Quale futuro, dunque, per Flamini? Secondo quanto appreso da Goal, i contatti tra il suo agente e vari club europei (ma non solo, perché le sirene cantano anche in MLS) sono già iniziati, ma uno sembra particolarmente concreto: il francese potrebbe finire in Grecia e in particolare al Panathinaikos, sulla cui panchina siede da qualche mese l'ex nerazzurro Andrea Stramaccioni.

In caso di accordo, Flamini rimpiazzerebbe un'altra vecchia conoscenza della Premier League, ma anche della Serie A e del Milan: Michael Essien. Il contratto del ghanese scade nell'estate del 2017, ma la sua permanenza al Pana non è considerata certa.

16 presenze in Premier League, 24 stagionali e una doppietta decisiva messa a segno a settembre al Tottenham in League Cup, Flamini potrebbe trovare un ex compagno di squadra ad Atene: il brasiliano Gilberto Silva, idolo dei Gunners ed ex giocatore proprio del Panathinaikos, è pronto a entrare nella dirigenza del club greco.