Notizie Risultati Live

Calciomercato, la Juventus prova a chiudere per Morata dopo l'apertura di Ancelotti

L'attaccante del Real Madrid, Alvaro Morata, continua ad essere l'obiettivo numero uno per l'attacco della Juventus. La Vecchia Signora crede nelle potenzialità del ragazzo spagnolo e, dopo l'apertura di Carlo Ancelotti alla sua cessione, intende provare a chiudere la trattativa.

I dirigenti bianconeri valutano l'attaccante 15 milioni, contro i 30 richiesti dai Blancos, ma, forte della volontà del giocatore di potersi esprimere con continuità in un'altra squadra, la diplomazia bianconera è al lavoro in queste ore per trovare un accordo. La formula potrebbe essere alla fine quella del prestito con diritto di riscatto e di controriscatto.

Nei prossimi giorni Marotta e Paratici incontreranno nuovamente l’agente della punta, Juanma Lopez, rappresentato in Italia dall’avvocato Beppe Bozzo, con cui già è stata raggiunta un’intesa di massima, per definire gli ultimi dettagli. L’attaccante spagnolo ha il contratto in scadenza col Real nel 2015. Probabilmente l'accordo sarà raggiunto sulla base di un biennale a due milioni di euro a stagione, da raggiungere magari con alcuni bonus di rendimento con ricadute anche per l’eventuale controriscatto madrilista.

Solo qualora la trattativa con il Real Madrid dovesse saltare, rientrerebbero in gioco gli altri nomi: quelli di Romelu Lukaku del Chelsea e del veterano Didier Drogba, considerati alternative al giovane spagnolo. L'ivoriano dal ritiro della Costa d'Avorio ha annunciato: "Troverò una squadra prima della fine dei Mondiali". L'arrivo di una punta centrale comporterà il 'sacrificio' di Fernando Llorente, che sembra destinato a vestire la maglia del Valencia. Con i soldi ricavati dalla cessione di Llorente i bianconeri proveranno quindi a dare l'assalto a un attaccante esterno, Alexis Sanchez del Barcellona.

Nei prossimi giorni Marotta e Paratici si occuperanno anche della risoluzione delle comproprietà (Berardi, Zaza e Marrone su tutti) e dei prestiti. Quindi si penserà alle operazioni in uscita, dove la priorità sarà quella di sfoltire il folto reparto offensivo: Quagliarella, Vucinic, Osvaldo e probabilmente anche Giovinco sono destinati a cambiare maglia nel corso dell'estate.