Sansone dal Parma al Sassuolo: "Giocavo troppo poco, ho chiesto la cessione"

L'ex attaccante del Parma, Nicola Sansone, spiega i motivi del suo passaggio al Sassuolo: "Giocavo troppo poco, ho chiesto di potere andare via. Che tridente con Berardi e Zaza".
Maxi-operazione sulla via Emilia: Rosi, Sansone e Mendes passano al Sassuolo, Rossini e Schelotto in prestito al Parma. Oggi tocca a uno dei diretti interessati spiegare le motivazioni alla base di questo clamoroso scambio plurimo, destinato a fare discutere i tifosi delle due squadre.

"In estate pensavo di poter avere più spazio nel Parma, poi però ho giocato poco e ora sono convinto di venire qui. E' stata una scelta mia, volevo andare via, e ora son pronto per Sassuolo, volevo io questa soluzione", assicura Sansone, intervistato da 'Sassuolo Channel'.

Quindi l'attaccante ex Parma spiega: "Per me è importante quello che dice il mio cuore. La mia posizione naturale penso sia quella dell'attaccante esterno sinistro, ma posso giocare anche a destra o fare la seconda punta. Berardi e Zaza? Mi affascina questo tridente". Di Francesco ringrazia e pregusta un attacco da sogno.