Ultimo posto galeotto: il Chievo esonera ufficialmente Sannino

La società clivense ha deciso di esonerare Sannino visto l'ultimo posto del Chievo: ora dovrebbe tornare Corini, il problema riguarda la tiplogia contrattuale.

E' durata dodici partite l'avventuta di Beppe Sannino sulla panchina del Chievo. Le altre corrono, i mussi volanti rimangono ancorati a terra. E così Campedelli ha deciso di esonerare il proprio tecnico: decisione diramata ufficialmente in mattinata.

"L’A.C. ChievoVerona comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della Prima squadra il tecnico Giuseppe Sannino e il suo staff tecnico" il comunicato apparso sul sito della compagine clivense. Traballava da tempo, l'ex Palermo. Ha resistito, ma i risultati non sono migliorati.

La società ha poi rivolto al mister e al suo staff "i più sentiti ringraziamenti per l’impegno, la professionalità e la dedizione sempre profusi e i migliori auguri per il prosieguo della carriera". Appena sei i punti conquistati in questo avvio di campionato, non basta lo 0-0 contro il Milan per la conferma.

Quattro punti dal quartultimo posto, ultima posizione in classifica. Una situazione da ribaltare al più presto. Peggiore attacco del torneo, tra le peggiori difese, ora il Chievo aspetta l'ex mister Eugenio Corini, che tanto bene aveva fatto nella scorsa annata.

Le parti si sono già incontrate: un primo summit è avvenuto a caldo negli spogliatoi del Bentegodi, un secondo potrebbe essere quello decisivo. In settimana, di fatto, il presidente Campedelli l'aveva già contattato Corini.

Il problema riguarda la tipologia: l'ex centrocampista chiede un biennale, ma il Chievo offre agli allenatori, storicamente, solo accordi annuali. Le alternative si chiamano Di Carlo, altro ex, e Gautieri. Ma la sensazione è che Corini e il Chievo troveranno un punto d'incontro. L'unico aspetto ufficiale è l'esonero di Sannino. Che paga per tutti.