Lacheheb-Verratti, il futuro: Inter e Milan sono già in pole

Grandi attenzioni per i giovanissimi trequartisti di Ternana e Pescara.
Trentasette anni in due: 21 quelli di Lacheheb, solo 16 per Verratti. Entrambi sono finiti nel mirino di club importanti (Inter e Milan), ma il presente è già una sfida: conquistare un posto da titolare in un campionato difficile come la Prima divisione. Non solo, farlo in squadre ambiziose come Ternana e Pescara.

Mezz’ora di grande calcio domenica contro il Taranto per cancellare i dubbi di due anni. Ma con Samir Lacheheb c’è poco da stupirsi. Gioca nella Ternana capolista, ha classe cristallina, estro da vendere e un futuro che sembra segnato. L’avventura italiana è cominciata nel Cecina, stagione 2006-07: subito protagonista con 15 gol in serie D. La Ternana decide di ingaggiarlo. Due stagioni fa, il trasferimento all’Inter. Prestito con diritto di riscatto ma il destino bussa alla porta: seconda partita del torneo di Viareggio, dopo pochi minuti di gioco il crociato del ginocchio salta e Samir torna a casa. L’anno scorso nuova esperienza in Seconda divisione e quest’anno sembra essere quello buono. E magari l’Inter decide di saldare «il debito morale» riprendendo il giocatore.

L'ultima società a provarci è stata il Milan. Un anno fa lo marcava stretto la Roma. A giugno invece l'Inter era pronta a tutto per averlo. Dall’estero United e West Ham. Ma Marco Verratti sembra non essere neanche scalfito dalle attenzioni. Verratti il 5 novembre compirà 17 anni. Ha esordito nei professionisti a 15 anni con Galderisi, ha firmato in estate il primo contratto e ha segnato i primi due gol in Lega Pro. Le prestazioni di agosto hanno fatto schizzare la quotazione del suo cartellino a 3 milioni di euro. E lui che fa? Continua a ricamare calcio: «L’interesse delle grandi squadre non mi ha distolto dal mio obiettivo: giocare all’Adriatico», dice il genietto abruzzese, nato regista basso e diventato nel tempo trequartista. «I modelli? Pirlo e Del Piero», precisa.

Fonte: Gazzetta dello Sport