I volti nuovi della serie A: Klaas-Jan Huntelaar

Conosciamo meglio in nuovo “Marco Van Basten” che è appena approdato al Milan.
BIO
Nome : Klaas-Jan Huntelaar
Data di nascita : 12/08/1983
Luogo di nascita : Drempt
Nazionalità : Olandese
Altezza : 186 cm
Peso forma : 80 kg
Ruolo : Attaccante
Squadra di appartenenza : Milan


KLAAS-JAN HUNTELAAR nasce a Drempt, piccola cittadina dei Paesi Bassi, il 12 Agosto del 1983. Inizia la sua trafila giovanile, dai 14 ai 17 anni, nel club del De Graafschap, storico team della città di Doetinchem. In maglia bianco-blu Klaas si rivela come autentico bomber, e cosi iniziano a muoversi i grandi club olandesi che prendono informazioni su questo giovane attaccante. Ad assicurarselo è il PSV Eindhoven che gli offre il primo contratto professionistico della sua carriera, nel 2001 all’età di 18 anni. Nel PSV Huntelaar resta due stagioni, passate principalmente nella squadra riserve giovanili, ottenendo una sola presenza in Eredivisie. Conclude la seconda metà della stagione 2003 in prestito nuovamente al De Graafschap, dove però non riesce a mettere a segno il suo primo gol in massima serie, nonostante 9 presenze totali. A dargli una maglia da titolare sempre con la formula del prestito è il club AGOVV Apeldoorn , militante in seconda serie Olandese, dove Huntelaar si mette in luce con ben 26 reti in 35 presenze, diventando il capocannoniere della “Serie B” Olandese.

BOMBER IN EREDIVISIE Nel 2004 l’ Heerenveen lo rileva dal PSV, credendo fortemente sul biondo attaccante e affidandogli a soli 21 anni la maglia di centravanti titolare di un club di Eredivisie. L’accoppiata risulterà assolutamente straordinaria, Klaas mette a segno la bellezza di 34 gol in 46 incontri, disputati nell’arco di una stagione e mezza. Ormai il giovanotto di Drempt è pronto per grandi palcoscenici, e l’ Ajax se lo aggiudica nel Gennaio del 2006 pagando la consistente cifra di 9 milioni di euro e facendogli finire l’altra metà stagione nelle fila dei Lancieri di Amsterdam, dove Huntelaar mette a segno altre 16 reti in 16 gare stravincendo la classifica cannonieri con 33 segnature in 31 incontri. Nelle 2 stagioni successive in maglia Bianco rossa, Huntelaar indossa la storica maglia numero 9 che fu di Marco Van Basten, e continua a segnare gol a raffica, 27 nel 2006/2007 e altri 34 nel 2007/2008, diventando ancora Capocannoniere del torneo.

DIVENTARE GALACTICOS Nonostante le tantissime reti l’ Ajax non riesce però a vincere nessun titolo, e cosi Huntelaar forte dell’interessamento del Real Madrid decide di accettare nel 2008 l’offerta delle “merengues”, che gli fanno ponti d’oro per portarlo a Madrid e assicurargli un posto da titolare. Con i Galacticos Klaas non smette di segnare, buttando la palla dentro la rete per 8 volte in 20 presenze, alcune iniziate a partita in corso entrando dalla panchina. Il suo primo gol “galactico” lo realizza il 15 Febbraio del 2009 in trasferta nello 0-4 contro lo Sporting Gijon. Nella stagione che sta per arrivare gli acquisti incredibili del Real madrid come Kaka, Cristiano Ronaldo e Benzema gli lasciano poco spazio, cosi Huntelaar decide di accettare l’offerta del Milan che è pronto a riaffidargli la maglia numero 9 che fu ancora una volta di Marco Van Basten.

CAPITOLO NAZIONALE Nella nazionale “orange” Huntelaar ha già collezionato 13 reti in 21 apparizioni, esordio con doppietta il 16 Agosto del 2006, ancora in uno 0-4 esterno, in casa dell’ Irlanda. Prima della nazionale maggiore ha effettuato la tipica trafila in Under 21 olandese dove è entrato nella storia con 18 reti in 22 incontri, vincendo anche un oro agli Europei di calcio Under 21 in Portogallo del 2006.

CARATTERISTICHE Klaas-Jan Huntelaar è sinonimo di reti, una macchina da gol letale negli ultimi 16 metri, attaccante molto forte fisicamente e in acrobazia, è abile a tirare con tutte due i piedi, ed è uno specialista del gioco aereo e della rovesciata. Arriva alla corte di Leonardo per fare il bomber, lo ha sempre fatto, continuerà ancora.

Angelo Giordano