C’è l’ok di Moratti, Arnautovic all’Inter

Il 20enne austriaco ha scelto i nerazzurri malgrado il pressing del Chelsea.
Dopo Diego Milito e Thiago Motta, l’Inter stringe an­che per Marko Arnautovic. Mas­simo Moratti, inizialmente per­plesso, ieri infatti ha dato il via libera al responsabile dell’area tecnica Marco Branca per chiu­dere con gli olandesi del Twen­te.

Il «nuovo Ibrahimo­vic» (stesse origini bosniache, stesso fisico e potenzialmente stesso talento) ha infatti scelto l’Inter malgrado le lusinghe del Chelsea. I Blues hanno offerto più sol­di sia al Twente - 15 milioni con­tro i 9 di Palazzo Saras - sia al giocatore - 2,5 milioni l’anno contro 2 - , ma il 20enne attac­cante austriaco ha scelto il ne­razzurro perché dopo un collo­quio con Mourinho ha avuto la garanzia che farà parte della prima squadra sin dalla prossi­ma stagione. Il Chelsea invece intendeva parcheggiarlo alme­no per un anno. Malgrado an­che ieri rimbalzassero voci che davano il talentino austriaco ad un passo dal Chelsea, nelle prossime ore è atteso l’annun­cio ufficiale dell’accordo con l’Inter che consegnerebbe a Mourinho il famoso numero 10.

Se l’Inter è scatenata in entrata, però, non altrettanto si può dire in uscita. Un problema cronico per il club di Moratti, tanto che Mourinho si è più volte lamentato per la rosa troppo vasta che anche nel­la stagione che si chiuderà do­menica gli ha creato problemi di gestione del gruppo e l’ha co­stretto a lasciare fuori dalla li­sta Champions ben cinque gio­catori. Un tema cui il portoghe­se tiene moltissimo e che proba­bilmente sarà uno dei punti cen­trali dell’incontro che presiden­te e tecnico avranno in settima­na. Se infatti Mourinho ha otte­nuto che non venga conferma­to Julio Cruz, ci sono altri uomini che non rientrano nei piani del tecnico, ma non vo­gliono lasciare Milano, come Patrick Vieira e David Suazo, redu­ce dal prestito al Benfica.

Fonte: Gazzetta dello Sport