L'aggressione allo steward costa cara: il Leverkusen rescinde con Spahic

Il difensore Spahic è stato allontanato dal Bayer Leverkusen dopo l'aggressione a uno steward avvenuta al termine della gara di Coppa di Germania contro il Bayern.

Era nell'aria da giorni ma adesso è arrivata anche l'ufficialità: Emir Spahic non è più un giocatore del Bayer Leverkusen. Il difensore è stato di fatto licenziato dal club in seguito a quanto accaduto al termine della gara di Coppa di Germania contro il Bayern Monaco.

In quell'occasione, infatti, Spahic ha letteralmente aggredito uno steward in servizio presso la 'Bay Arena' colpevole semplicemente di avere impedito l'ingresso di alcuni amici del giocatore all'interno dello spogliatoio.

Ad annunciare la rescissione del contratto (in scadenza nel 2016) con Spahic è stato il direttore generale del Leverkusen, Schade, che dichiara: "Abbiamo trovato un accordo con Emir, è molto dispiaciuto per le sue azioni. Gli auguriamo il miglior futuro".

Spahic, dal canto suo, non ha quindi potuto che limitarsi a porgere le sue doverose scuse, salutando così compagni e tifosi: "Sono molto dispiaciuto per il mio comportamento, chiedo scusa alle persone coinvolte e alle loro famiglie. Ho creato dei grossi problemi al club. E' stato un onore fare parte di questa società. Auguro uno splendido futuro ai miei compagni, al club e ai suoi fantastici tifosi".