thumbnail Ciao,

Al termine della seduta pomeridiana di allenamento, i tifosi Blancos hanno fischiato e insultato il portoghese e il suo staff. Il divorzio è ormai vicinissimo...

La breve storia d'amore fra Josè Mourinho e il Real Madrid è al termine. Lo si era già capito dopo l'eliminazione dalla Champions League, vero e proprio obiettivo stagionale del tecnico di Setubal. La tesi viene rafforzata in maniera quasi inequivocabile nel tardo pomeriggio, quando al termine della seduta di allenamento delle Merengues, i tifosi dei Blancos hanno inveito contro Mou e il suo secondo Karanka.

Gestacci, fischi e insulti. Finirà con l'amaro in bocca quindi il biennio dello 'Special One'. Nonostante la conquista di una Liga, di una Copa del Rey e di una Supercoppa di Spagna, il sogno infranto della tanto agognata 'Decima' è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e che darà vita ad un divorzio già annunciato.

Il futuro potrebbe portare ad un amore di vecchia data, quel Chelsea lasciato nel 2007 proprio per lo stesso motivo che sta costringendo Mou ad abbandonare il Real: il mancato trionfo in campo internazionale, che era invece arrivato sulle panchine di Porto prima e Inter poi.

Ma prima di comprare un biglietto di sola andata dall'areoporto di Madrid Barajas a quello di London Heathrow c'è da superare qualche ostacolo: la clausola rescissoria di 15 milioni che lega il portoghese al club della capitale spagnola; la scarsa propensione di Abramovich a tirare fuori un'altra vagonata di petrodollari; una serie di pretese tecniche (fra giocatori e staff) dalla quale Mou non prescinderà di certo.

Le seconde nozze all'ombra del Big Ben probabilmente si faranno, ma ci vorrà un po' di tempo per organizzare al meglio la cerimonia.

Sullo stesso argomento