Tesoro replica a Cairo: "Non sarò ricco come Rockfeller, ma non devo DIMOSTRARE NIENTE a nessuno!"

Il candidato numero 1 ad acquistare il Torino risponde per le rime ad Urbano Cairo.
La replica di Tesoro non si fa attendere. Botta e risposta tra i possibili nuovi acquirenti del Torino e il patron granata, Urbano Cairo. E, dalle schermaglie dialettiche, si passa presto alle scintille. Cairo ha lanciato un messaggio, chiaro e conciso: "Venderò il Torino solo a un imprenditore più bravo e più ricco di me". Savino Tesoro rilancia: "Beh allora dimostri quanto è ricco e soprattutto quanto è bravo: così io potrò capire se posso essere alla sua altezza oppure no".

Il tono è pacato, l'analisi di Savino Tesoro fluisce in un altro ragionamento: "Sino a prova contraria non devo dimostrare niente a nessuno. Sono un imprenditore benestante, non ho mai detto di essere Abramovich o Rockefeller. Ma che c'entra con la possibile trattativa per il Torino parlare di chi è più bello, più bravo o più ricco? Stabiliamo piuttosto di cosa parliamo. Al presidente Cairo noi non abbiamo chiesto nulla di particolare: se ci manda le quattro paginette che servono per comprendere la realtà del club, poi in un attimo sarò pronto per formulare un'offerta congrua e reale. Io non voglio perdere tempo in inutili chiacchiere: io sono sbituato a fare e ancora non ho capito se questa è un'operazione che posso fare oppure no".

L'entourage dei Tesoro fa sapere che la documentazione richiesta ai collaboratori di Cairo non è ancora stata fornita. Insomma, i nuovi acquirenti non comprendono il motivo per cui Cairo, se davvero vuole vendere, non si dimostri collaborativo. Savino Tesoro spinge sull'acceleratore: "Cairo dice di aver messo 30 milioni nel Torino. Io posso anche credergli, però lui me lo dimostri. Io in sette mesi ho investito sette milioni per la Pro Patria, posso dimostrarlo in qualsiasi momento, sono sempre disponibile. Se al presidente Cairo preme vendere il Torino, perché si preoccupa di cercare un imprenditore più bello e bravo di lui? Ferrero, per dire, è più ricco di tutti, però non mi sembra interessato. Io invece lo sono, l'ho detto e lo ripeto. Sono una persona seria e chiedo serietà".

Gaia Brunelli