Problemi economici, il Ciad si ritira dalla Coppa d'Africa

Il Ciad ha deciso di tirarsi fuori dalle qualificazioni alla Coppa d'Africa del 2017: "Vi chiediamo scusa e vi auguriamo il meglio, ma noi non possiamo più partecipare".

Il calcio, tra gli sport di squadra, è sicuramente il più praticato al mondo. Basta un pallone, ed anche senza una porta, si può giocare anche in pochi. Dai paesi più poveri a quelli più ricchi, dall'America all'Africa. E siamo proprio nel grande continente africano per raccontare la storia del Ciad.

La repubblica semipresidenziale dell'Africa centrale non è tra i più poveri paesi del continente, ma di certo nemmeno tra i più ricchi: riguardo al PIL, si trova sotto il posto numero 110 a livello mondiale. Negli ultimi tempi una grave crisi economica ha colpito il paese: rendendo necessario limitare le risorse, anche nel calcio.


LEGGI DI PIU': Tabella infortuni Serie A | Nazionali, tutti i convocati


Per questo motivo, dunque, la Nazionale di Rigobert Song, leggendario camerunense ed ex giocatore della Salernitana, si è ritirata dalla corsa alla Coppa d'Africa 2017 che si svolgerà in Gabon: "Il nostro paese è stato colpito da gravi problemi economici e per questo ci ritiriamo dalla competizione".

A parlare è Mohamed Moctar, segretario generale della Ciad Football Association: "Non siamo in grado di giocare in Tanzania, a Dar el Salaam il 28 marzo. Vi chiediamo scusa e vi auguriamo il meglio, ma noi non possiamo veramente più partecipare alla Coppa d'Africa".

Le gare della Nazionale di Ciad giocate fino ad ora, ovvero quelle nel gruppo G contro Egitto, Nigeria e Tanzania, verranno annullate: sul campo la squadra di Song aveva perso tutte le partite per 2-0, 5-1 e 1-0, dunque la situazione di classifica rimarrà invariata.

L'Egitto di Salah guida dunque la classifica con quattro punti, la Nigeria segue con due, mentre la Tanzania è ultima con un punto: tutto aperto per il passaggio alla fase finale che si disputerà in quatrto città del Gabon dal 21 gennaio al 12 febbraio 2017.

Nello specifico le 13 vincitrici ciascun girone più le due migliori seconde, considerando esclusa quella del gruppo I che conta solo tre squadre e lo stesso girone G, voleranno in Gabon, dove come ovvio la squadra di casa è già qulificata di diritto. Per problemi più importanti, il Ciad non ci sarà.