Brasile asfaltato dalla Germania, l'1-7 peggior passivo della storia verdeoro

Brasile a picco contro la Germania: superato lo 0-6 per mano dell'Uruguay datato 1920 ed eguagliate Haiti e Zaire, uniche Nazionali ad aver preso 5 goal in 45 minuti.

Quella che si è consumata a Belo Horizonte, è una delle pagine più incredibili della storia del calcio. Protagonista in negativo il Brasile, a picco sotto i colpi della corazzata Germania nella semifinale dei Mondiali con un 1-7 specchio di un tracollo senza precedenti.

Ebbene, a fronte di tale dramma sportivo è bene snocciolare qualche dato che amplifica il disastro verdeoro maturato nella prima frazione e proseguito in quella successiva.

La Germania, con la segnatura dello 0-7 di Schurrle al 78', ha sancito il peggior passivo rimediato dalla Seleçao nella propria storia. Superata Uruguay-Brasile 6-0 (segue Argentina-Brasile 6-1, Copa Roca del 1940), match valevole per la Coppa America del 1920 e ko più pesante di sempre per i 'verdeoro'.

I teutonici, inoltre, hanno stabilito il record di rifilare una cinquina ad un avversario in un primo tempo di una semifinale Mondiale (cosa mai accaduta prima) e fatto diventare i loro avversari l'unica Nazionale della storia a prenderne 5 in appena 45 minuti andando a far compagnia a selezioni non proprio d'elite come Haiti e Zaire.

La Seleçao non incassava 5 goal dalla rassegna iridata del 1938 disputata in Francia, per mano della Polonia, che il 5 giugno perse 6-5 dopo i supplementari; inoltre, è la prima volta dal 1938 che esce sconfitta da una semifinale al Mondiale: era sempre arrivata alla finale nei 6 precedenti.

L'ultimo ko interno del Brasile risaliva al settembre 1975, anche in quel caso in Coppa America, quando in semifinale venne sconfitto per 1-3 dal Perù. Proprio al 'Mineirao', teatro quasi 39 anni dopo di un nuovo dramma calcistico.