Muller abbatte il Portogallo e si difende: "Pepe da espulsione, non ho simulato"

Thomas Muller ha siglato una tripletta nel match d'esordio della sua Germania contro il Portogallo ed è tornato sull'episodio che è costato il cartellino rosso a Pepe.

La Germania passeggia sul Portogallo e lancia un forte segnale a tutto il Mondiale: grande protagonista del match Thomas Muller, autore di una tripletta a Salvador. L'attaccante del Bayern Monaco ha commentato l'andamento della gara con grande soddisfazione.

Intervistato a bordo campo dopo il fischio finale, Muller racconta le sue sensazioni: "Fare tre goal alla prima partita è una cosa fantastica, ma tutta la squadra ha giocato una grande partita. Ero tranquillo sul rigore, sono sempre sereno quando scendo in campo, sempre rilassato. Noi siamo convinti di essere una grande squadra, il vantaggio numerico ci ha avvantaggiato, ma abbiamo fatto una grande partita".

Il match è stato compromesso dall'espulsione di Pepe, che ha reagito proprio contro Muller: "La reazione era da espulsione, sono stato colpito da pepe, non ho simulato. Non penso a nessun record, penso solo a dare il massimo e segnare il più possibile. Continueremo così anche nelle prossime partite, siamo molto carichi".

Muller ringrazia il popolo tedesco che ha seguito la nazionale in Brasile: "Abbiamo una gran pressione addosso, ma abbiamo iniziatp bene ed è quello che conta, sono contento per tutti i tifosi qui in Brasile, tantissimi tedeschi, ci danno un grande supporto. Faremo di tutto per dare il massimo per loro".