Scandalo Blatter, esulta per il rigore del Brasile! E la FIFA fa indignare: "Il rigore c'era..."

Polemiche su polemiche dopo Brasile-Croazia: Blatter esulta dopo il rigore di Neymar, per il capo degli arbitri della FIFA il penalty c'era. "Nishimura rimane qui".

Obiettivamente non ci vuole molto per capirlo. La FIFA ultimamente (intesi come ultimi quindici anni) non è stata proprio trasparente con le federazioni e le nazioni che hanno ospitato gli eventi più importanti del mondo. Scandali, accuse, mazzette, favoritismi. A capo di tutto, accusato numero uno dalle idee strampalate, Sepp Blatter.

Il numero uno della FIFA, che ha già evidenziato di volersi candidare per il proprio quinto mandato nel 2015, aveva appena evidenziato come prima o poi il calcio possa essere giocato su altri pianeti (!). Dalle risate di tanti tifosi all'indignazione mondiale per quanto accaduto nella gara d'apertura.

Nishimura, l'arbitro giapponese che causò una rivolta in Congo nel 2010, assegna un rigore inesistente al Brasile: tifosi in festa, Scolari sicuro del penalty (ma seriamente Felipao?), croati imbufaliti e resto del mondo che vede una già chiara direzione per i Mondiali appena iniziati.

Ma si vuole favorire la compagine di casa per far tacere le proteste contro gli sprechi per costruire il Campionato del Mondo? Oppio dei popoli? Si è scritto e pensato di tutto. Non potrebbe essere altrimenti del resto dopo la prima gara, ciò che è avvenuto in campo e sugli spalti.

Quando la partita era finita, il circuito televisivo dell’Arena Itaquera ha mandato sui maxischermi le immagini dell’esultanza in tribuna dopo il goal del 2-1 di Neymar, il calcio di rigore della polemica. La presidentessa del Brasile, Dilma Rousseff, è stata inquadrata e subito subissata di fischi e cori.

Seduto sotto al momento dell'esultanza della Rousseff c'era anche Sepp Blatter. In piedi ad applaudire anche il numero uno della FIFA. Dovendo rappresentare tutte le squadre dei Mondiali, lo svizzero non può permettersi tali gesti, pena lo scandalo immediato. Brace sul fuoco dell'inferno.

I media brasiliani hanno parlato apertamente di rigore regalato a differenza di Scolari, ma molti temono che ora il Brasile possa pagare tale penalty inventato nelle partite più importanti. Lo scenario è già segnato. Rigore per il Brasile nel prossimo turno? Magari non verrà dato per paura di nuove polemiche, o al contrario verrà assegnato e saranno molteplici. In ogni caso ci saranno in caso di nuovi episodi del genere. Inutile scappare.

Troppo amanti delle cospirazioni? Sentendo Massimo Busacca, capo degli arbitri della FIFA, i sospetti sui favoritismi al Brasile, per la situazione in cui è finito il paese, si moltiplicano: "Nishimura non verrà mandato a casa, impossibile. La decisione sul rigore è stata giusta". Fine.