Guida al Sudamericano Under 20: Bentancur e le altre stelle in vetrina

Al via oggi in Ecuador il Sudamericano Under 20: da Bentancur a Barco, da Ascacibar a Richarlison, tanti i gioielli da seguire.

Al via oggi la 28ª edizione del Campionato Sudamericano Under 20, in programma in Ecuador, che per la terza volta nella sua storia ospita la manifestazione. Quattro le sedi del torneo: Riobamba, Ambato e Ibarra per la fase a gironi, mentre la fase finale  si disputerà interamente a Quito.


LA FORMULA


Le 10 nazionali partecipanti sono divise in due gruppi da 5 squadre: passano all’Hexagonal Final (un maxi-girone finale da 6 squadre) le tre migliori di ogni gruppo. La formula non prevede una finalissima, ma sarà incoronata vincitrice la squadra che avrà chiuso in testa in girone finale (ultima giornata  l’11 Febbraio 2017). In caso di arrivo a pari punti, verranno presi in considerazione nell’ordine: differenza goal, numero di goal realizzati e lo scontro diretto nel girone. Ma il vero obiettivo per tutte è centrare uno dei quattro posti che vale l’accesso al Mondiale Under 20, in programma in Corea del Sud dal 20 maggio all’11 giugno 2017.

GRUPPO A

Flag Brazil

BRASILE

Chile Flag

CHILE

Flag Colombia

COLOMBIA

Flag Ecuador

ECUADOR

Flag Paraguay

PARAGUAY

GRUPPO B

Argentina Flag

ARGENTINA

Bolivia Flag

BOLIVIA

Peru Flag

PERU'

Flag Uruguay

URUGUAY

Venezuela Flag

VENEZUELA


LE STELLE


L’uomo più atteso è Rodrigo Bentancur (1998), leader della Nazionale uruguayana, una delle grandi favorite per la vittoria finale. Il centrocampista del Boca Juniors, promesso sposo della Juventus, è il faro della squadra allenata da Coito, che punta forte sugli spunti e i goal di Joaquin Ardaiz (1999), centravanti del Danubio corteggiato dalla Fiorentina, Nicolas Schiappacasse (1999), talento già in forza all’Atletico Madrid, e Rodrigo Amaral (1997), seconda punta del Nacional, uno dei pilastri della Celeste.

Rodrigo Bentancur Boca Juniors

L’Uruguay, incluso nel Gruppo B, cercherà di sottrarre lo scettro all’Argentina, campione nel 2015. La Nazionale di Ubeda si presenta ai nastri di partenza con una rosa di ottimo livello, dalla quale spiccano due giocatori in particolare: Santiago Ascacibar (1997), mediano dell’Estudiantes già paragonato a Mascherano, autentico leader della squadra; e Ezequiel Barco (1999), genietto dell’Independiente che grazie al suo estro e ai suoi dribbling si candida ad essere uno dei giocatori più ‘cliccati’ sul web all’indomani delle gare. Ai goal ci penseranno Lautaro Martinez (1997), attaccante del Racing, e Tomas Conechny (1998), gioiello del San Lorenzo. A giocarsi il terzo posto utile per accedere alla fase finale saranno le meno quotate Bolivia, Perù e Venezuela (nella 'Vinotinto' occhio a Ronaldo Peña, attaccante del Las Palmas) .

Santiago Ascacibar Argentina U20

Nel Gruppo A invece la favorità è inevitabilmente il Brasile di Rogerio Micale. Senza Gabriel Jesus, Gerson, Malcom e Thiago Maia gli occhi saranno tutti puntati sulla punta del Fluminense Richarlison (1997), uno dei possibili protagonisti della manifestazione, ma attenzione anche a Felipe Vizeu (1997) e Artur (1998), attaccanti rispettivamente di Flamengo e Palmeiras. L’uomo di raccordo a centrocampo è Caio Henrique (1997), centrocampista offensivo che Simeone ha già fatto esordire nell’Atletico Madrid. Italia rappresentata dallo juventino Rogerio (1998), destinato però ad essere la riserva di Guilherme Arana (1997), terzino del Corinthians che piace tanto all’Inter.

Richarlison Fluminense

Brasile inserito però nel girone più difficile ed equilibrato, vista la presenza del Cile di Jeisson Vargas (1997) e Gabriel Suazo (1997), rispettivamente attaccante dell'Estudiantes e centrocampista del Colo-Colo, considerati in patria gli eredi di Sanchez e Vidal; della Colombia che, priva di Cassierra (che non ha ricevuto il via libera dall'Ajax) punta forte sul gioiellino Juan Camilo 'El Cucho' Hernandez, bomber classe 1999 che il Granada ha girato in prestito all'America de Cali, e su Kevin Balanta (1997), centrocampista del Deportivo Cali, leader e uomo d'ordine della squadra di Restrepo. Completano il Gruppo A l'Ecuador, padrone di casa, nel quale spicca l'atalantino Bryan Cabezas (1997) e il Paraguay, che avrà sulla sinistra uno dei possibili uomini-mercato di questo Sub 20: Blas Riveros (1998), terzino del Basilea seguito da diversi club italiani.

PS Simeone U20


IL CALENDARIO


GRUPPO A GRUPPO B
18 Gennaio: Colombia-Paraguay (23.00, Riobamba) 19 Gennaio: Uruguay-Venezuela (23.00, Ibarra)
19 Gennaio: Ecuador-Brasile (01.15, Riobamba) 20 Gennaio. Argentina-Perù (01.15, Ibarra)
20 Gennaio: Brasile-Cile (23.00, Riobamba) 21 Gennaio: Perù-Bolivia (23.00, Ibarra)
21 Gennaio: Ecuador-Colombia (01.15, Riobamba) 22 Gennaio: Argentina-Uruguay (01.15, Ibarra)
22 Gennaio: Brasile-Paraguay (19.45, Ambato) 23 Gennaio: Perù-Venezuela (23.00, Ibarra)
22 Gennaio: Ecuador-Cile (22.00, Ambato) 24 Gennaio: Argentina-Bolivia (01.15, Ibarra)
24 Gennaio: Paraguay-Cile (23.00, Riobamba) 25 Gennaio: Venezuela-Bolivia (23.00, Ibarra)
25 Gennaio: Colombia-Brasile (01.15, Riobamba) 26 Gennaio: Uruguay-Perù (01.15, Ibarra)
26 Gennaio: Colombia-Cile (23.00, Riobamba) 27 Gennaio: Uruguay-Bolivia (23.00, Ibarra)
27 Gennaio: Ecuador-Paraguay (01.15, Riobamba) 28 Gennaio: Argentina-Venezuela (01.15, Ibarra)
*orari italiani  

FASE FINALE a Quito dal 30 Gennaio all'11 Febbraio.

 

 @SimoneGambino