Profilo - Marko Pjaca, l'Italia e la Juventus nel destino

Tutto su Marko Pjaca, ala della Dinamo Zagabria e rivelazione di Euro 2016. E' stato a un passo dal Bologna, sbarca in Serie A grazie alla Juventus.

Rivelazione di Euro 2016, miglior giocatore del campionato croato e miglior giovane della stagione, insieme a Coric l'eccellenza della nuova nidiata di talenti in vetrina nella 1.HNL: non è un caso se intorno al nome di Marko Pjaca , esterno d'attacco della Dinamo Zagabria, si è scatenata un'asta internazionale, con le italiane in prima fila. Classe 1995, in grado di giocare su entrambe le fasce, con i suoi dribbling e le sue accelerazioni ha messo a soqquadro le difese croate, prima di incantare con la maglia della Nazionale di Cacic in Francia.

LA SUA STORIA  

Nato e cresciuto a Zagabria, prodotto dell'incredibile settore giovanile della Dinamo, dopo una breve parentesi all'NK Zet passa alla Lokomotiva Zagabria, una sorta di 'succursale' dei 'Modri' (da lì sono transitati anche i vari Kramaric, Badelj, Vrsaljko). Con i biancoblu debutta nella massima serie croata all'età di 17 anni ma l'esplosione arriva nella stagione 2013/14, chiusa con 7 goal in 30 presenze.

Nell'estate 2014 la Dinamo lo riporta all'ovile versando circa 1 milione di euro nelle casse della Lokomotiva: Mamic gli affida sin da subito una maglia da titolare, posizionandolo sulla fascia sinistra nel suo tridente e Pjaca lo ripaga con due goal nelle prime due gare di campionato. Il 4 settembre festeggia l'esordio con la Nazionale maggiore, subentrando a Kovacic nei minuti finali dell'amichevole contro Cipro.

Lo zenit della sua stagione - conclusa con 14 goal e 6 assist in 47 partite - è rappresentato però dalla tripletta realizzata nell'ultima gara della fase a gironi di Europa League contro il Celtic: un hat-trick che proietta il nome di Pjaca tra i più chiacchierati in vista del mercato di gennaio. Marko, osservato dai talent scout di mezza Europa, finisce in cima alla lista di Pantaleo Corvino per il Bologna, allora in Serie B: un corteggiamento serrato, iniziato in inverno con un'offerta da 8 milioni (con il ragazzo a rifiutare il trasferimento) e proseguito nei mesi successivi, con la possibilità di un coinvolgimento della Juventus (che già in passato aveva monitorato il giocatore) nell'operazione. In estate anche il Milan prende contatti, frenato però dalla valutazione data dalla Dinamo di 10-12 milioni di euro. 

La stagione 2015/16 è quella della consacrazione:  8 goal e 4 assist in campionato, 3 reti in 12 partite di Champions League tra preliminari e fase a gironi, la meritatissima convocazione per Euro 2016. In Francia Pjaca gioca da titolare contro la Spagna, risultando uno dei migliori in campo dei suoi, ma paradossalmente strappa ancora più applausi nei 10 minuti disputati nei supplementari contro il Portogallo, con un impatto devastante sulla partita. Poche giocate ma sufficienti per far urlare all'Europa "è nata una stella"...

SCOUTING REPORT  

Dotato di una falcata potente e di una spiccata propensione all'uno contro uno, risulta micidiale in contropiede. Il suo ruolo ideale è quello di esterno d'attacco, in un 4-3-3 o in un 4-2-3-1 ma all'occorrenza Mamic lo ha schierato anche da 'falso nove'. Parte molto largo ma tende spesso a tagliare verso il centro per liberare il tiro, secco e preciso, o verticalizzare per i compagni. Deve migliorare nel gioco aereo e in fase difensiva, ma la stoffa è di grandissima qualità. Più che Boban o Savicevic, ai quali è stato accostato in passato, può ricordare Ivan Perisic, rispetto al quale sembra però avere maggiore creatività e alternative di gioco nel suo bagaglio tecnico.

STATS&FACTS   

FUTURO 

Corvino a Firenze ha subito fatto il suo nome, ma il boom a Euro 2016 ha complicato le cose. Si era fatta largo l'ipotesi Inter, voce smentite però sia dal giocatore che dal suo agente. Dopo un tentativo del Napoli, subito sfumato dinanzi alla volontà del giocatore, sono state Milan e Juventus a darsi battaglia per il talento croato. E' stata la Vecchia Signora a spuntarla, nonostante una missione di Galliani a Zagabria. Pjaca è bianconero per 23 milioni.

Segui Simone Gambino su