Profilo - Marcus Rashford, stellina United e già 'Re' di Old Trafford

A 18 anni Marcus Rashford ha saputo stregare Old Trafford, risultando decisivo all'esordio sia in Europa League che Premier: il Manchester United gongola.

Due partite, 4 goal. Cosa chiedere di più ad un esordiente? E' la 'favola' di Marcus Rashford, gettato nella mischia da Van Gaal prima contro il Midtjylland e poi contro l'Arsenal e ripagato con guizzi decisivi. A 18 anni, diventare padroni di Old Trafford al debutto non è roba da tutti: questo giovanissimo attaccante invece ci è riuscito, salendo alla ribalta nel momento più difficile del Manchester United.

LA SUA STORIA

Rashford nasce a Manchester il 31 ottobre 1997 e muove i suoi primi passi calcistici nella rinomata 'accademia' Fletcher Moss Junior Football Club: le ottime doti mostrate catturano l'interesse dei Red Devils, che decidono di inserirlo nel proprio vivaio. Pian piano la scalata di Marcus assume i contorni dell'esplosione, risultando fondamentale in Youth League con l'Under 19 (5 timbri in 3 apparizioni) e stupendo nell'Under 21 del club.

Dopo un paio di convocazioni, a Natale viene portato in prima squadra dove Van Gaal ne apprezza il talento e lo incorpora in pianta stabile con i 'grandi'. La fiducia gli viene concessa in una delle notti più importanti: sedicesimi di Europa League, lo United deve ribaltare l'1-2 subito all'andata in casa del Midtjylland, Rashford riceve una maglia da titolare e sigla una doppietta nel 5-1 finale sotto gli occhi di un Old Trafford in visibilio. Passano 3 giorni e la punta si ripete nella supersfida di Premier contro l'Arsenal: altre 2 reti, per smentire chi pensava si trattasse di un episodio.

SCOUTING REPORT 

Prototipo dell'attaccante moderno, questo 'frizzante' 18enne può ricoprire tutti i ruoli dell'attacco: centravanti, esterno o seconda punta, Rashford ha altezza ma anche un fisico longilineo che gli attribuisce rapidità nei movimenti. Sa svariare sull'intero fronte offensivo, mostrando a dispetto della giovanissima età un'intelligenza tattica ed uno spirito di sacrificio invidiabili.

Tre dei quattro goal realizzati in un fine settimana da sogno sono arrivati col destro, l'altro invece è stato siglato di testa: bagaglio tecnico notevole per la 'stellina' dei Diavoli Rossi, esaltata da Van Gaal per l'interpretazione delle due fasi. Dote che, nel calcio di oggi, è a dir poco fondamentale.

STATS&FACTS  

FUTURO 

Appare ovvio che il freschissimo exploit vissuto da Rashford rappresenti solo il punto di partenza per un avvenire a tinte United: cresciuto nel settore giovanile dei Red Devils, averlo visto all'opera in appena due apparizioni lascia immaginare che da qui a fine stagione il promettente attaccante sarà una delle armi da sfruttare nella difficile rincorsa Champions. Magari, con un Rashford in più nel motore, obiettivo maggiormente raggiungibile.