Profilo - Ricardo Kishna, in dribbling verso la Lazio: scuola Ajax, garantisce Raiola...

Tutto su Ricardo Kishna, ala dell'Ajax, classe 1995, nuovo arrivo in casa Lazio: per lui garantisce Mino Raiola...
RICARDO KISHNA - La Scheda
Club Ajax
Ruolo Ala
Data di nascita 04/01/1995
Altezza/peso 187 cm / 79 kg
Nazionalità Olanda
Valutazione 5M

Il colpo del calciomercato della Lazio è Ricardo Kishna, ala classe 1995, che sta per lasciare l'Ajax per una cifra intorno ai 4 milioni di euro. Un talento purissimo, l'ennesimo scovato da Mino Raiola, che già da diversi anni ne ha la procura.

UN INCUBO ALLE SPALLE - E' nato a Den Haag, nella provincia dell'Olanda Meridionale, ma il cognome tradisce le origini indiane del padre, cresciuto però in Suriname. Comincia il suo percorso calcistico nel VUC, club amatoriale di Den Haag, prima di passare al ben più quotato ADO, nel 2001. Dopo nove anni nelle giovanili del club gialloverde arriva la chiamata dell'Ajax. Ma la felicità per il passaggio ai 'Lancieri' lascia presto spazio alla paura di vedere il suo sogno infranto sul più bello: Ricardo si trova infatti a dover fronteggiare un doppio infortunio al ginocchio, che rischia di mettere seriamente in dubbio la sua carriera. Con grande determinazione però Kishna riesce a mettersi alle spalle i problemi fisici e a smentire i medici, che avevano praticamente escluso la possibilità di vederlo nuovamente al top.  Dopo aver fatto la spola tra Jong Ajax (la squadra riserve dei biancorossi, che milita nella Eerste Divisie) e i 'grandi' di De Boer, debutta in prima squadra il 20 Febbraio 2014, in Europa League, contro il Red Bull Salisburgo. Tre giorni dopo l'esordio con goal in Eredivisie, contro l'AZ.

LA LITE CON DE BOER - La stagione 2014/15 è di fatto la prima a tempo pieno con la prima squadra: 37 presenze tra campionato e coppe, con 6 goal e 11 assist (di cui 2 in Champions League). Il suo rapporto con De Boer però non è dei migliori: qualche panchina acuisce le frizioni tra i due, fino alla lite alla vigilia della gara contro l'Heerenveen, che porta il tecnico ad escluderlo dalla lista dei convocati per un "comportamento inaccettabile". Lo strappo viene subito ricucito, almeno pubblicamente, con De Boer a sottolineare come Kishna possa essere "un giocatore importante per il futuro dell'Ajax". 

GARANTISCE MINO - Ricardo è uno dei pezzi più interessanti della collezione di Mino Raiola, che in Olanda ha il suo feudo per eccellenza. "Kishna è allo stesso livello di Pogba: fa goal, è un attaccante molto completo, ha talento e fisico e una valutazione ancora abbordabile per le italiane", lo spot promozionale del suo agente.

DICONO DI LUI
"Pochi dubbi sul suo potenziale ma il salto in Serie A potrebbe essere troppo grande in questa fase della sua carriera. E' ancora molto discontinuo e ha perso quota all'Ajax quest'anno. Potrebbe essergli utile un altro anno in Olanda prima di cambiare aria. Difficile, vista la sua situazione delicata all'Ajax: quest'estate potrebbe essere il crocevia della sua carriera".

Stefan Coerts, Goal Intl

La stoffa effettivamente è di primissima qualità: fenomenale nell'uno contro l'uno, agile nonostante un fisico non comune per un'ala (raggiunge i 187 centimetri d'altezza), devastante in progressione, Kishna è più un assist-man che un finalizzatore. Mancino puro, può giocare indifferentemente su entrambe le fasce, anche se è partendo da sinistra che riesce ad esprimersi al meglio. Un profilo che sembra l'elogio al modello 'TIPS' (Technique, Insight, Personality, Speed), pilastro della filosofia di gioco dell'Academy dell'Ajax.

Ricardo deve però trovare maggiore concretezza nelle giocate: tende ancora a specchiarsi troppo nelle indubbie doti tecniche, che lo hanno reso uno dei giocatori più spettacolari dell'Eredivisie. Doppi passi, rabone e no-look pass sono all'ordine del giorno, frutto della spensieratezza dei suoi 20 anni ma anche di una decisa consapevolezza nei propri mezzi.

Segui Simone Gambino su