Profilo - Tonny Vilhena, un'occasione per il nuovo Milan dalla mediana del Feyenoord

Tutto su Tonny Vilhena, centrocampista classe '95 del Feyenoord, possibile colpo a parametro zero del Milan.

Di esterni d'attacco o centrocampisti 'tuttofare' il calcio olandese ne ha sfornati a bizzeffe, ma c'è chi riesce ad affermarsi e chi invece resta con l'etichetta di 'fumoso' o 'incompiuto'. Non sembra essere questo il destino che attende Tonny Trindade de Vilhena, classe 1995 nato da madre olandese e padre angolano, prodotto del florido vivaio del Feyenoord.

LA SUA STORIA  

Entra a far parte del settore giovanile del club di Rotterdam ad appena otto anni, viene aggregato all'accademia e da lì inizia la propria scalata compiendo la più classica della trafila che nel 2011/2012 lo porterà a esordire in prima squadra a 17 anni appena compiuti. Due mesi e 'battesimo' da titolare che diventa realtà. Dopo aver fatto faville con l'Under 21, Vilhena ha saputo catturare l'attenzione di Louis Van Gaal lo inserisce nella lista dei pre-convocati dell'Olanda per i Mondiali brasiliani, dopo una stagione da 6 goal e 7 assist in 32 presenze. 

L'anno successivo è quello della 'frenata', trascorso più in panchina che campo. Il cambio in panchina, da Rutten a Van Bronckhorst, segna il rilancio del giovane centrocampista, che, dopo un inizio di stagione in chiaroscuro, ha riconquistato una maglia da titolare nel 4-2-3-1 biancorosso. 

SCOUTING REPORT 

Baricentro basso, visione di gioco, spirito da combattente e capacità di inserimento: Vilhena possiede tutto per diventare il prototipo del centrocampista moderno. Non disdegna di andare al tiro col mancino e la sua duttilità gli consente sia di orchestrare il gioco che appoggiare la manovra offensiva proponendosi in soccorso dei compagni d'attacco. Viene utilizzato solitamente davanti alla difesa nel 4-2-3-1 da Van Bronckhorst, che durante l'anno lo ha però usato anche come esterno sinistro o qualche metro più avanti, da centrocampista offensivo. In un reparto a tre la sua posizione ideale è quella di mezzala sinistra.

STATS&FACTS

FUTURO 

Vilhena è uno dei tanti giocatori 'controllati' da Mino Raiola (che ha però negato di esserne ufficialmente l'agente) e l'Italia sembra essere nel suo destino. L'olandese, il cui contratto scade a giugno, è stato a un passo dalla Sampdoria nella scorsa estate ed oggi, dopo aver deciso di lasciare a parametro zero il club biancorosso a fine stagione, è in trattative con il Milan, che sembra ben avviato a bruciare la concorrenza di Southampton (Koeman lo conosce benissimo e ha già tentato in passato di portarlo in Inghilterra) e Leicester.