Profilo - Youri Tielemans, il 'sogno proibito' delle big di Serie A, Inter in primis...

Alla scoperta di Youri Tielemans, enfant prodige del calcio belga su cui ha messo gli occhi mezza Serie A: l'Inter però è la squadra maggiormente interessata.
YOURI TIELEMANS | La Scheda
Club Anderlecht
Ruolo Mediano, interno
Data di nascita 7 maggio 1997
Altezza/Peso 176 cm / 72 kg
Nazionalità Belgio
A chi assomiglia Fernandinho, De Rossi

Fra le tante stelline prodotte negli ultimi tempi dal calcio belga, Youri Tielemans è senza dubbio una delle più luminose. Enfant prodige, in grado di debuttare in Jupiler League e in Champions League con la maglia dell'Anderlecht a soli 16 anni, il centrocampista classe 1997 (8° tra i 50 migliori U18) sta letteralmente bruciando le tappe.

Oggi è un punto fermo della formazione titolare biancoviola e il suo nome è già sui taccuini dei grandi club italiani, che stanno valutando l'opportunità di operare un investimento importante: dalla Juventus al Milan, passando per Inter, Roma e Napoli, sono diverse le big della Serie A che lo stanno seguendo e potrebbero nei prossimi mesi sferrare l'assalto decisivo per battere sul tempo la concorrenza.

L'ETA' NON CONTA - Nato il 7 maggio del 1997 a Leew Saint Pierre, Youri Tielemans entra a far parte delle giovanili dell'Anderlecht all'età di 5 anni. Con la formazione biancoviola fa tutta la trafila, finché il 22 maggio 2013 firma il suo primo contratto da professionista.

Ha appena 16 anni quando il suo allenatore, John Van Den Brom, decide di farlo esordire nella Jupiler League, inserendolo al 25' del primo tempo al posto del titolare Sacha Kljestan. Al di là del risultato finale della gara, che premia il Lokeren con il punteggio di 3-2, Tielemans si mette in evidenza con le sue doti tecniche e tattiche, dimostrando una personalità sorprendente per la sua età.

Così poco più tardi, il 2 agosto 2013 Tielemans esordisce da titolare nella partita vinta per 4-0 contro il Cercle Brugge. Il giovane centrocampista continua a bruciare le tappe e il 2 ottobre 2013 debutta anche in Champions League nella sconfitta per 3-0 contro l'Olympiacos, diventando il più giovane belga di sempre a giocare nelle Coppe europee.

TITOLARE A 16 ANNI - Tielemans, a suon di grandi prestazioni, si conquista il posto da titolare in squadra, e chiude il suo primo anno da professionista con l'Anderlecht vincendo lo Scudetto e collezionando 29 presenze e 1 goal in campionato e 4 gettoni in Champions League.

Nel 2014-15 Tielemans è ormai un punto fermo della squadra biancoviola, con cui partecipa nuovamente anche alla Champions League. Intanto, dopo aver giocato sia con l'Under 15 (6 presenze e 2 goal), sia con l'Under 16 (10 presenze e 8 goal) della Nazionale belga, il 14 ottobre 2013 fa il suo esordio con la Rappresentativa Under 21 nella sfida contro i pari età dell'Italia.

PIEDI BUONI E PERSONALITA' - Benché possa agire anche da interno di centrocampo, il ruolo naturale di Tielemans è quello di mediano davanti alla difesa. Il questa posizione sa infatti far valere le sue qualità tecniche, transformando l'azione della squadra da difensiva in offensiva. Determinato ed efficace in fase di interdizione, il classe 1997 è ambidestro e ama dettare i ritmi di gioco, dialogando con i compagni.

Particolarmente abile negli inserimenti offensivi e nei cambi di ritmo, ha un innato senso della posizione, tanto che è difficile sorprenderlo in campo fuori dal suo ruolo. Sotto il profilo fisico e atletico ci si aspetta da lui una crescita esponenziale nei prossimi anni, sia in termini di centimetri che di chilogrammi.

Da non sottovalutare nemmeno le sue doti balistiche: dotato di un buon tiro dalla medio-lunga distanza, Tielemans è infatti uno specialista dei calci piazzati. Con simili caratteristiche per lui è facile ipotizzare un futuro da leader della Nazionale belga.

Per i movimenti in campo e la struttura fisica Tielemans ricorda molto Fernandinho del City, mentre nella sua visione di gioco e nella forte personalità il belga ha un qualcosa di De Rossi.

LA SERIE A LO SOGNA - I club di Serie A non hanno tardato a mettere i loro occhi sul giovane mediano dell'Anderlecht. Il primo a muoversi è stato il Milan nel 2013, ma all'interesse dei rossoneri si è presto aggiunto nel 2014 quello dei cugini dell'Inter, della Juventus, del Napoli e della Roma.

L'Inter in particolare sta al momento riflettendo su un possibile investimento, che considerata la giovanissima età di Tielemans, potrebbe rivelarsi molto remunerativo nel tempo. Le italiane dovranno tuttavia guardarsi dalla spietata concorrenza estera, in particolare dai club spagnoli e inglesi.

Il costo del cartellino si aggira già attorno ai 12 milioni di euro, e bisognerà far presto per portare il ragazzo belga, il cui contratto con l'Anderlecht scadrà il 30 giugno 2016, in Serie A: c'è infatti il rischio concreto, visto il grande interesse che c'è attorno al ragazzo, che per lui si scateni un'asta, la quale, dato il diverso peso economico, finirebbe certamente per favorire le società spagnole e inglesi.