Notizie Livescore

Scuola di Scommesse: capire le scommesse frazionarie e quelle decimali

Senza alcuna probabilità non ci sarebbero scommesse e senza capire le probabilità non ci sarebbe nessun cliente vincente. Le probabilità sono molto semplicemente legate al prezzo e vengono utilizzate per calcolare esattamente quanto riceverete se la vostra scommessa sarà vincente. In generale le probabilità non cambiano, non importa quanto (o poco) si vuole puntare su una situazione.

Ci sono due tipi principali di probabilità. Frazionarie e decimali. Non c’è differenza monetaria tra le due e nessun motivo per scegliere l’una rispetto all’altra. Esse sono semplicemente modi diversi per visualizzare la stessa cosa.


Quote frazionarie

Le quote frazionali sono per esempio  10/1 o 7/2. Ci sono diversi modi per cercare di capirle, ma il modo più semplice è “quanto si vince”/“quanto si posta in gioco”. Così, per esempio se gioco 1 € a 10/1 ne vinco 10 (ricordate che alla vincita, riceverete indietro anche il vostro denaro!). Se gioco 2 € a 7/2 allora ne vincerò 7 ricevendo indietro la puntata di 2 €.

Potrete anche vedere delle probabilità che sembrano essere sbagliate, come per esempio 1/10 o 2/7. Queste sono indicate come “Odds-On” e si dovrebbe utilizzare per puntare 7 e vincere 2. Vedrete probabilità di questo tipo quando c’è un favorito forte che ha grossa probabilità di successo. Ad esempio, quando il Brasile affronta la Corea del Nord nella Coppa del Mondo, la quota del Brasile era 1/10.

La maggior parte dei siti di scommesse online vi mostrerà il vostro potenziale di vincita sulla schedina, ma è fondamentale comprenderne la probabilità, al fine di ottenerne il valore. Per essere un giocatore vincente, non vi resta che tornare vincitore, ma bisogna fare in modo che il prezzo rifletta accuratamente la possibilità di vincere. È molto facile dire che il Brasile avrebbe battuto la Corea del Nord, ma siete disposti a scommettere100 € per realizzare un profitto di soli 10 €?

Per calcolare il potenziale di rendimento da quote frazionali:

((Puntata/denominatore) x numeratore) puntata

Ad esempio, 10 € giocate a 7/2:

((10 €/ 2) x 7) 10 € = 45 €

                               
Quote decimali


Ora che vi ho spiegato la confusione sulle quote frazionarie, mi chiedo sulla terra ci sia ancora qualcuno che le usi! A parere nostro, le quote decimali sono molto più facili da capire. Se vi avessi chiesto di dire subito qual è la vincita più alta tra 7/4 o 9/5, ci avresti dovuto pensare, giusto? Ma se vi cheido quale è il numero più alto tra 2,75 e 2,80? Non è così difficile.

Quindi, l’equazione per calcolare i rendimenti da quote decimali (che sono scritte come 1.80 o 4.50), è molto più semplice:

Puntata x Quota

Ad esempio, 10 € giocate a 4,5:

10 € x 4,5 = 45 €


Con quote decimali la puntata viene automaticamente inclusa nella vostra vincita e si fa un calcolo molto più facile. Le quote decimali a 2.0 rappresentano anche il denaro (1/1) e niente di meno che 2.0 è la vostra probabilità sulla scommessa. Così, per esempio 1.50 vedrà vincete metà della vostra puntata e per continuare l’esempio del Brasile, i verdeoro erano dati a 1.10 per battere la Corea del Nord.

Non vedrete mai una probabilità a meno di 1.00 ma l’1.01 lo potrete trovare per esempio quando una buona squadra sta vincendo 2-0 in casa a dieci minuti dalla fine. Ci sarebbe bisogno di essere fortemente coraggiosi (e a mio parere fortemente stupidi!) Per giocare l’1.01. Dovreste essere sicuri che giocando 100 volte vincerete 100 volte per ottenere un profitto e considerati i gol che possono arrivare nel finale e le decisioni sbagliate degli arbitri, l’1.01 è da evitare come la peste.

Se avete bisogno di convertire le quote frazionali in quote decimali, è abbastanza facile. Basta dividere le frazioni e aggiungere uno (quello che rappresenta la vostra puntata). Così, per esempio, per convertire 7/2 in quote decimali, si dovrebbe dividere 7 con 2 e aggiungere 1, che vi dà 4.5. È abbastanza facile, ma se tutto sembra complicato poi basta cercare un “convertitore di quote” e lasciare che qualcun altro faccia il lavoro per voi!