Pirlo spiega il motivo del suo cucchiaio: "Ho visto Hart carico ed ho deciso di tirare così. Siamo qui per vincere"

Il centrocampista della Juventus ha ancora una volta mostrato la sua classe tirando un calcio di rigore alla Totti durante la lotteria finale.
Che Andrea Pirlo sia un campione non c'erano dubbi. Ma per chi avesse avuto ancora qualcuno il centrocampista della Juventus ha voluto un'altra volta stupire il mondo con un rigore da urlo, un cucchiaio alla Totti versione Europeo 2000 quando la situazione per la squadra di Prandelli durante i calci di rigore era tutt'altro che favorevole.

Ecco cosa ha affermato l'ex-Milan ai microfoni di Rai Sport: "Ho visto il portiere che faceva dei movimenti strani e che era abbastanza carico ed ho deciso di tirarlo in questo modo, è andata bene. Di sicuro i loro tiratori hanno avuto un po' di pressione dopo, infatti Young ha sbagliato subito dopo".

Pirlo è stato sempre sicuro di vincere il match contro la squadra di Hodgson: "De Rossi ha fatto una grande carriera e sta facendo un grande europeo, speriamo di poterlo recuperare per giovedì. Non ho mai temuto la beffa, hanno cercato solamente di difendere il risultato e portarci ai calci di rigore".

"Sapevamo di poter dominare la partita, loro hanno solo difeso -
ha proseguito -. Abbiamo fatto un po' di fatica in più del previsto, ma ci siamo riusciti comunque a portare a casa la partita. A questo punto del torneo non dobbiamo precluderci nessun obiettivo, siamo qui per questo motivo".

Un cenno a Balotelli: "Si è dato da fare, ha corso molto. Ha le qualità giuste, sono sicuro che il goal arriverà anche per lui". E se lo dice Pirlo, c'è da crederci.