Euro 2012: l'irlandese James McClean vittima di minacce di morte tramite Twitter

L'ala dell'Irlanda, convocata da Trapattoni per i Campionati Europei, è stata vittima di pesanti minacce di morte da alcuni follower, sostenitori dell'Irlanda del Nord, su Twitter.
James McClean, convocato da Giovanni Trapattoni per gli Europei che si disputeranno quest'estate in Polonia ed Ucraina, aveva deciso di celebrare la sua chiamata nella Nazionale irlandese con un messaggio sul proprio profilo Twitter, nel quale manifestava tutta la sua gioia per la possibilita concessagli. Messaggio che certo non immaginava potesse suscitare la folle reazione di alcuni follower, arrivati a minacciare di morte l'esterno.

"Sono assolutamente onorato di essere stato chiamata a rappresentare il mio Paese ai Campionati Europei". Questo in sintesi il tweet dell'ala del Sunderland, il tweet che ha fatto scatenare contro il ventitreenne nato a Derry, le rimostranze di coloro che non hanno ancora digerito il suo rifiuto di indossare la maglia dell'Irlanda del Nord, dove egli è nato, e con la casacca della quale ha giocato nelle nazionali giovanili.

McClean è stato quindi coperto di insulti e minacce da alcuni follower proprio perchè reo di aver preferito la più quotata Irlanda al momento di decidere con quale Nazionale provare a giocare le più importanti competizioni calcistice.

Al giovane esterno del Sunderland non può che andare tutta la solidarietà per le minacce subite e l'augurio che possa coronare il sogno di ogni calciatore, quello di giocare, magari da protagonista un Europeo con la maglia di quella che egli sente essere la propria Nazionale.