Il Cagliari ritrova capitan Dessena: doppietta al ritorno da titolare

Daniele Dessena giocò la sua ultima partita da titolare in A proprio contro il Palermo ed oggi ha riscattato sia la retrocessione che il brutto infortunio.

5 anni e mezzo, dal gennaio 2012 alla stagione in corso. Sempre con indosso la stessa maglia, quella del Cagliari . Unico vero amore. Di quelli intramontabili. Di quelli che ti fanno diventare il capitano della squadra, che ti tengono vivo nonostante un brutto infortunio, che ti fanno andare oltre alla retrocessione. Di quelli che ti restituiscono alla vita calcistica.

C'è un po' di tutto nella doppietta di questa sera realizzata contro il Palermo . Daniele Dessena ha ritrovato il Cagliari così come il Cagliari ha ritrovato Dessena, ossia il suo capitano. Prima il classico goal che rappresenta il suo marchio di fabbrica, con una botta al volo terrificante. Quindi la rete di giustezza che ha tagliato le gambe ai rosanero.

"Per me questo è stato un anno lunghissimo. Ho passato momenti difficili, come un bambino che piange quando non ha il suo gioco. Sono felicissimo per quanto fatto, abbiamo reagito dopo due brutte sconfitte di fila" le parole di Dessena a fine gara. "Quello che è successo oggi è inspiegabile, so solo che in tanti mi hanno aiutato in questo anno, dalla famiglia ai tifosi, passando per la società".

Cagliari-Palermo 2-1, la cronaca

E dire che la sua ultima partita da titolare in Serie A l'aveva giocata proprio contro i siciliani al Barbera due anni fa. Sconfitta per 1-0 che contribuì alla retrocessione in cadetteria. Nonostante l'arrivederci alla A, Dessena decise di restare in terra sarda per riportare quanto prima la squadra nella massima serie.

Ma lo scorso campionato, dal punto di vista prettamente personale, non andò proprio come si aspettava. Il 28 novembre 2015 contro il Brescia , il centrocampista subisce la frattura composta di tibia e perone a causa dell'intervento scomposto di Coly. Ritroverà il campo giusto per i festeggiamenti il 30 aprile 2016.

A maggio, però, un nuovo grattacapo. Contusione alla tibia e ritorno sui campi da calcio della Serie A rimandato. Ad oggi. Quando con una doppietta ha regalato una gioia immensa ai suoi tifosi. Ma soprattutto ha restituito al calcio uno dei suoi protagonisti più dediti.