Chiellini espulso con la Juventus: non accadeva dal 2007

Era da Parma-Juventus del 2007 che Chiellini non riceveva un cartellino rosso: da lì in avanti niente espulsioni per il difensore bianconero.

Si giocava un Parma-Juventus , stagione 2007/2008. I gialloblù allenati da Di Carlo ospitavano i bianconeri di Ranieri, tornati in Serie A dopo la retrocessione calciopoliana. In campo c'erano Corradi e Reginaldo da una parte, Del Piero e Trezeguet dall'altra. Insomma, praticamente un'altra era.

In campo, tra le fila bianconere, c'erano anche due giocatori ancora presenti nell'attuale Juventus di Allegri: uno ovviamente è capitan Buffon, l'altro Giogio Chiellini , difensore che all'epoca completava la retroguardia con Grygera, Legrottaglie e Criscito. Proprio in quella gara il giocatore livornese venne espulso.

Da lì in avanti, più di 200 gare dopo in Serie A con la maglia della Juventus, nessun rosso per Chiellini: otto anni dopo, ovvero il 28 ottobre 2015, una nuova espulsione per l'ex giocatore della Fiorentina, spedito sotto la doccia dall'arbitro durante la sfida contro il Sassuolo . Doppia ammonizione e bianconeri in inferiorità numerica.

Veramente incredibile il dato che ha visto Chiellini, simbolo della Juventus, difensore roccioso e goleador, senza rossi per ben otto anni: i compagni sono stati espulsi, lui no, sempre in campo senza infortuni, turnover e scelte tecniche dei vari allenatori che si sono avvicendati alla guida dei bianconeri.

Quella contro il Parma è anche l'unica espulsione di Chiellini in Serie A: in quel 11 novembre 2007 il difensore livornese diede vita ad un battibecco con l'ex trequartista gialloblu Domenico Morfeo , con Gava che decide di sventolare il cartellino rosso davanti alla faccia di entrambi.

Causa squalifica, ora Chiellini, tornando al 2015, dovrà saltare la gara dello Stadium contro il Torino: il Derby della Mole non potrà contare sul difensore bianconero. Assenza per espulsione, dopo otto anni dalla prima e unica volta della sua storia.