Cataldi capitano della Lazio a vent'anni: "Radu mi menava..."

Cataldi si gode il momento della Lazio: "Ora parleranno di Champions, chissà. Ringrazio Radu per la possibilità della fascia, sono contentissimo".

Vent'anni nella carta d'identità, qualcuno in più a livello di mentalità. Dopo uni stop di mesi a causa di un doppio infortunio, Danilo Cataldi è entrato nelle grazie di Stefano Pioli, prendendosi un posto da titolare nella Lazio. Una squadra in continua crescita, così come uno dei suoi più grandi prospetti.

Prospetto oramai perno essenziale del modulo pioliano, a centrocampo, nel 4-3-3. Sono tre le partite consecutive in cui Cataldi è sceso in campo dal primo minuto, giocando tutta la gara: per inciso sono arrivate tre vittorie per la Lazio.

E nell'ultima, quella contro la Fiorentina, Cataldi ha potuto indossare anche la fascia da capitano in seguito all'uscita dal campo di Mauri. Un grandioso onore per un ragazzo di vent'anni, in una gara dominata e vinta dal team biancoceleste per 4-0.

"Ringrazio Radu, che mi ha dato questa possibilità" fa sapere lo stesso Cataldi. "Inizialmente non la volevo, perchè ci sono tanti campioni prima di me. Sono rimasto sorpreso, Stefan ha insistito. Se non l’avessi presa mi sa che mi menava...".

Cataldi ha inoltre pubblicato una foto su Instagram di sè e del gruppo azzurro, con tanto di felciità post vittoria: "La fascia è stata una cosa inaspettata e bellissima per me...e ringrazio infinitamente Stefan e anche tutti i miei compagni per l'opportunità. Ho messo questa foto per far capire e vedere a tutti che tipo di gruppo siamo e quanto siamo uniti,nelle difficoltà e nei bei momenti, questa è la nostra".

In attesa del rientro di Parolo e delle scelte di Pioli, Cataldi si gode il momento: "Sono contentissimo per me, ma anche per la prestazione, per la squadra. E chissà che adesso qualcuno possa iniziare a parlare anche di Champions per la Lazio, cosa che spesso non accade...".

Dopo una vittoria del genere e il terzo posto agganciato, non parlare di Champions sarebbe impensabile. Come della possibilità diretta di approdare in Champions League senza i playoff.