Thohir 'infastidito' dall'arbitraggio di Torino, l'Inter sa cosa fare: preso Romeo

Se Mazzarri nel dopo partita di Torino-Inter si è ancora una volta sfogato contro l'arbitraggio, non l'ha presa bene neanche Erick Thohir: nottata indonesiana rovinata...

Pronti, partenza e... ci risiamo, almeno secondo l'Inter. Quest'anno - a sentire le lamentele di Walter Mazzarri nel dopo partita del match pareggiato contro il Torino - è cominciato esattamente com'era filato via l'ultimo, ovvero con decisioni perennemente contrarie da parte degli arbitri.

Una furia il tecnico nerazzurro quando è rientrato di corsa negli spogliatoi al fischio finale, Mazzarri ha urlato tutta la sua rabbia: "Fatemi vedere se era da rigore il contatto tra Vidic e Quagliarella!". Sfogo a caldo? No, perchè poi davanti a taccuini e microfoni ha snocciolato tutto il rosario dei torti subiti ad opera di Doveri.

"Se ci danno quel rigore contro, poi devono darci quello di Glik su Icardi, che era più evidente. Quello è il vero rigore, altro che storie - ha attaccato Mazzarri - E non ci sta nemmeno il rosso a Vidic. Guardate la dinamica, lo applaude perché voleva sottolineare che aveva fatto bene, non era ironico, lo fanno in Inghilterra e lui lo ha espulso. Non si fa...".

E dall'altra parte del mondo Erick Thohir ha fatto le ore piccole per gustarsi l'esordio della sua Inter in campionato: a fine match anche l'umore del tycoon indonesiano non era esattamente dei migliori, per gli stessi motivi esposti dal suo allenatore.

"Discretamente infastidito", lo descrive la 'Gazzetta dello Sport', cui evidentemente Thohir ha fatto sapere affinchè a sua volta facesse sapere. Il presidente nerazzurro "rispetta come sempre l'operato arbitrale ma alcune decisioni proprio non gli sono andate giù".

Nel frattempo l'Inter si muove proprio sul fronte arbitrale, dotando il proprio organigramma di una figura 'ad hoc': secondo quanto svela 'Tuttosport', infatti, Andrea Romeo è l'ultimo 'acquisto' societario di Thohir.

L'ex arbitro 43enne - che si è dimesso dalla Can di serie D lo scorso 8 aprile dopo una decennale carriera nella massima serie - sarà il dirigente addetto agli arbitri, una nomina fortemente voluta dal Dg nerazzurro Fassone.

Proseguono dunque i cambiamenti nella compagine societaria voluti dalla nuova proprietà, con la speranza che quest'ultimo innesto della gestione Thohir serva a rendere meno burrascosi i rapporti con la categoria in nero...