Emerson torna sull'addio alla Roma per la Juventus: "Non tradii, mica andai alla Lazio..."

A distanza di 10 anni da quel trasferimento dalla Roma alla Juventus che fece molto discutere, il 'Puma' Emerson torna su quanto accadde e si discolpa dall'accusa di tradimento...

Emerson Ferreira da Rosa non è esattamente ricordato con affetto a Roma di sponda giallorossa, pur essendo stato parte fondante dello Scudetto del 2001. Il motivo ovviamente non è legato alle sue prestazioni, ma a quello che è stato vissuto dai tifosi giallorossi come un 'tradimento', allorchè si trasferì all'odiata Juventus dell'altrettanto odiato - da allora - Fabio Capello, che poi due anni dopo avrebbe seguito anche al Real Madrid (e lì furono i tifosi bianconeri, appena retrocessi post Calciopoli, a non  prenderla bene...).

Intervistato da 'Il Messaggero', l'ex centrocampista brasiliano si discolpa dalle accuse di allora, partendo dal famoso certificato medico per depressione esibito nell'estate del 2004: "E' vero che stavo male. Ero in Brasile ad aspettare, mi turbava il fatto di rovinare il bel rapporto che avevo con l’ambiente. Erano sei mesi che non ricevevo stipendio e c’erano altre cose che mi avevano promesso e non mi erano state date. E va bene, avevo accettato, conscio della situazione. Però poi arriva un’offerta importante e il presidente ti dice di no...".

"Perché proprio la Juventus di Moggi? Per me era identico. Juve, Inter o Real, uguale. Fossi andato altrove la gente non avrebbe capito comunque: è successo lo stesso a Samuel e Cafu. E in ogni caso non avevo mica scelto la Lazio - continua Emerson - Io non tradii. Per quattro anni ho fatto il mio lavoro e l’ho fatto bene. Il traditore è chi guadagna bene, non fa nulla per la squadra e poi se ne va...".

Ma c'è anche una rivelazione nelle parole di Emerson, il 'Puma' sta per tornare a lavorare per il club giallorosso, ovviamente in altra veste. Il brasiliano ora gestisce un centro per giovani calciatori a Pelotas, 250 chilometri da Porto Alegre: "Sono in affari con la Roma. Un anno e mezzo fa, quando c’era ancora Baldini, poi lui è andato in Inghilterra. Sono riuscito poi a parlare con Sabatini, che ha mostrato grande interesse. Il contratto è lì, pronto per essere firmato. E' venuto anche un rappresentante della Roma per vedere il centro e gli è piaciuto. Manca solo la firma del presidente". Chissà come la prenderanno i tifosi della Lupa...

Get Adobe Flash player