News LIVE

L'allievo è sulla buona strada, ma il maestro resta il Top: Scuffet e Buffon a confronto

In una cosa, Simone Scuffet ha già superato Gianluigi Buffon. A poche ore dal faccia a faccia tra passato/presente e futuro (speriamo) della porta della Nazionale, un dato di fatto c’è già: il non ancora 18enne friulano è già diventato titolare indiscutibile dell’Udinese, mentre Buffon impiegò un’intera stagione di “bottega” prima di diventare, a 18 anni e mezzo, il guardiano numero 1 della porta del Parma.

Dettagli, a ogni modo. Perchè Scuffet cresce bene, benissimo, ma Buffon sembra fatto di acciaio inossidabile, e lo capiamo dai numeri di questa stagione, che grazie ai dati Opta stimolano un inevitabile quanto costruttivo confronto. Partiamo dalla base: Buffon ha giocato 29 partite, molte più di Scuffet che pure ne ha già raccolte 11 (Buffon al primo anno di A si fermò a 8).

Il portiere della Juventus ha subito 97 tiri in porta (3.3 di media a partita) contro i 46 di Scuffet (4.18 a partita), con quest’ultimo leggermente più impegnato vista anche la minore forza dei friulani.

SFIDA GENERAZIONALE: SCUFFET E BUFFON A CONFRONTO
SIMONE SCUFFET
GIGI BUFFON

IN SINTESI
34 PARATE 78
18 PARATE (DENTRO AREA) 34
16 PARATE (FUORI AREA) 44
73.91% % PARATE 80.41%
66.67% % PARATE (DENTRO AREA) 66.67%
84.21% % PARATE (FUORI AREA) 95.65%

Entrando più nel dettaglio, scopriamo che Buffon ha effettuato in tutto 78 parate contro le 34 di Scuffet: tradotto in percentuali, il portiere della Juventus è ancora superiore con un’efficacia dell’80.4% contro il 73.9% del friulano, un dato confermato anche dalle percentuali sui tiri da fuori area. Buffon ne ha neutralizzati 44, con una percentuale che rasenta la perfezione (95.6%), mentre Scuffet è sulla buona strada ma ha ancora da lavorare: 84.2% di efficacia ma su numeri ben più piccoli (14 tiri subiti).

Fin qui, la superiorità del maestro. Gli indizi che l’allievo prometta molto bene non mancano, perchè ad esempio la percentuale di parate sui tiri all’interno dell’area di rigore è identica al centesimo: 66.67% per entrambi, anche se ovviamente Buffon lavora su numeri più grandi.

Significativa anche la statistica sui “clean sheets”, le partite concluse senza subire gol: Buffon è nettamente superiore (16 su 29 contro 6 su 11), ma Scuffet ha concluso ben 6 partite su 11 giocate con la porta immacolata.

Nelle 21 gare precedenti la coppia Brkic-Kelava ci era riuscita solo 3 volte. Insomma, il ragazzo ci sa fare e ha numeri da predestinato: ma lasciamolo crescere in pace, perchè con Buffon siamo ancora in ottime mani, pardon guantoni.