Reja scuote la Lazio: "Voglio che i miei si mangino il pallone. Preferenza alla A"

Il tecnico della Lazio Reja in conferenza stampa: "Adesso dobbiamo cercare di ritrovare il giusto spirito ed un gioco adeguato, abbiamo tutto un girone davanti".
Dopo lo scialbo pareggio sul campo del Bologna la Lazio di Reja si appresta a scendere in campo negli ottavi di finale di Coppa Italia contro il Parma (l'arbitro del match sarà Gervasoni). In conferenza stampa il tecnico biancoceleste ha indicato di cosa la sua squadra ha bisogno per poter risalire la china.

"Mi piacerebbe che quando scendono in campo i miei giocatori se potessero si mangiassero il pallone dalla voglia che hanno di giocare e fare bene. Il nostro principale obiettivo è comunque quello di fare del nostro meglio in campionato. Possiamo guardare avanti con fiducia, perchè c'è tutto il girone di ritorno da giocare. Adesso però dobbiamo ritrovare lo spirito ed il gioco giusti. In settimana si lavora bene a Formello, ma sembra che poi durante le partite i ragazzi abbiano un po' il freno a mano tirato".

Contro il Parma ci sarà largo turn-over: "Penso proprio che contro il Parma cambierò gran parte della squadra. Ho provato per esempio Vinicius come terzino sinistro, ma mi sembra un giocatore maggiormente predisposto per la fase offensiva. Il Parma è la squadra rivelazione di questo campionato, sono in forma soprattutto dal punto di vista mentale. Per batterli ci vorrà la convinzione e la mentalità giusta. Siamo comunque i campioni in carica di questa Coppa Italia, ci teniamo molto ad andare avanti perchè dà accesso diretto all'Europa League e perchè, come dice Klose, al momento la meta in campionato è tutt'altro che vicina".

Una piccola menzione per Candreva e per il brasiliano Ederson: "Contro il Bologna Candreva mi sembrava un po' stanco, per questo motivo l'ho fatto uscire. Da metà campo in avanti lui è però un giocatore importante, che può fare la differenza a nostro favore. Ederson è un giocatore molto bravo dal punto di vista tecnico, ha qualità molto importanti. Dal punto di vista del gioco il bicchiero è perlomeno mezzo pieno, perchè abbiamo qualche sicurezza in più in difesa. E' chiaro che dobbiamo essere più incisivi in attacco".

Si è parlato anche di calciomercato e Reja ha confermato che non gli dispiacerebbe affatto avere qualche innesto di qualità: "Se ci saranno possibilità di migliorare la rosa credo che si possa fare effettivamente qualcosa".