Baluardo in difesa e assist-man in partita, Bonucci è implacabile anche nel post-gara: "Lazio? Abbiamo dimostrato di essere più forti"

Il difensore della Juventus, quest'oggi contro la Lazio autore anche di due assist per i goal di Vidal e Vucinic, è felice della vittoria e della prestazione contro i biancocelesti
I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

La Juventus ha battuto la Lazio nel big-match della seconda giornata di Serie A disputato questa sera. Ancora una volta uno dei protagonisti del match è stato Leonardo Bonucci che, a parte il lavoro difensivo, coi suoi lanci ha imbeccato più volte le punte bianconere ispirando anche il secondo goal di Vidale e quello di Vucinic.

"Sono cose provate e riprovate in allenamento - ha spiegato Bonucci ai microfoni di Sky Sport - Mi era già andata bene a Trieste nel lancio per Vucinic nella gara scudetto del 2012. Questa è la Juve che vuole Conte, nei primi 25 minuti abbiamo fatto benissimo poi siamo calati quando sono andati in goal loro. Ci siamo però ripresi bene, sfruttando il taglio di Vucinic e tornando avanti di due goal. L'espulsione di Hernanes, poi, ci ha facilitato e abbiamo chiuso la partita abbassando anche i ritmi".

Seconda vittoria contro la Lazio, dopo quella nella finale della Supercoppa di Lega e ancora con quattro goal segnati... "Sono due grandi partite che abbiamo disputato al meglio - ha spiegato Bonucci - A Roma li abbiamo puniti appena hanno provato a giocarsela, stasera abbiamo costruito la vittoria sin dall'inizio. Senza dubbio sul campo abbiamo dimostrato che siamo più forti noi".

"La rabbia in campo? E' la solita rabbia che contraddistingue la Juventus - ha detto ancora il difensore bianconero, che glissa poi sullo sfogo ieri di Conte per la cessione di Matri - Il mister avrà i suoi motivi per cui ha parlato così. Ma credo si sarà già confrontato con la società e non sta certo a noi giudicare le sue parole".