Icardi nota stonata in casa Inter, brutta prova e infortunio con il Cittadella, ma Mazzarri lo giustifica: "Ha un fisico particolare"

L'attaccante è rimasto in campo in Coppa Italia nonostante un problema fisico, e ora rischia di saltare l'esordio in campionato contro il Genoa.
I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Quello che doveva essere il fiore all'occhiello del calciomercato dell'Inter, Mauro Icardi, si sta rivelando al momento una nota stonata. L'attaccante, prelevato dalla Sampdoria, è molto lontano dalla sua forma ottimale, e anche ieri, nella gara di Coppa Italia, contro il Cittadella, è stato il peggiore dei nerazzurri.

L'argentino inoltre si è procurato un infortunio al polpaccio sinistro. Dopo essersi fatto male, con la squadra nettamente in vantaggio per 4-0, ha voluto ugualmente rimanere in campo, gettando la spugna a soli 5' dalla fine e, probabilmente, aggravando la sua situazione.

Sebbene ancora non si conosca l'entità dell'infortunio della punta, Icardi rischia seriamente di saltare la prima stagionale dell'Inter in campionato contro il Genoa. Anche se il diretto interessato ha dichiarato all'uscita dallo stadio di San Siro: "Sto bene", e il tecnico Walter Mazzarri ha minimizzato: "Mi hanno detto che non dovrebbe essere nulla di serio, forse solo una botta. Adesso sarà nelle mani del dottore". Gli esami cui il giocatore sarà sottoposto diranno qualcosa di più preciso.

Intanto, lo stesso Mazzarri, ha spiegato il motivo perché, inizialmente, lo ha lasciato in campo: "Volevo risparmiare Palacio e Campagnaro, - ha sottolineato l'ex allenatore del Napoli - che avevano giocato in nazionale. E volevo che Icardi giocasse tutti i 90'". Quanto alla prestazione poco convincente della punta, anche prima di infortunarsi, Mazzarri ha provato a giustificarlo.

"Lui e Belfodil hanno un fisico particolare, - ha affermato il tecnico nerazzurro - è normale che facciano più fatica e che non abbiano la lucidità necessaria per fare gol. L'argentino, inoltre, nei test effettuati a inizio preparazione era il peggiore, quindi ha dovuto prima rimettersi a posto".