Ibarbo gela lo Juventus Stadium con una rete alla Weah: "Ho preso palla e ho iniziato correre"

Non ci vuole poi molto per accorgersi che la prodezza di Ibarbo è probabilmente la rete più bella che sia stata segnata in questo stadio: ecco il punto di vista dell'attaccante.
Il coast-to-coast di Victor Ibarbo allo Juventus Stadium è di quelli che non si scordano facilmente, è di quelli che non si fanno certotutti i giorni, specialmente se l’avversario è la squadra più forte del campionato e tu sei Ibarbo. Sì, Ibarbo, e non certo Weah, anche se a uno sguardo distratto per una decina di secondi la differenza non è parsa poi molta.

Ho preso la palla dopo una respinta dall’angolo della Juve e ho cercato di correre il più velocemente possibile” – racconta il colombiano – “quando mi sono accorto di essere solo ho puntato la porta, c’era spazio, il tiro non è stato un granché perché ero poco lucido dopo 60 metri di corsa, ma grazie a Dio è entrato in porta comunque”.

Le congratulazioni di Buffon? È senz’altro un piacere perché vengono da un campione del mondo, è una persona gentile e disponibile, ho avuto modo di parlarci in diverse occasioni,lo ringrazio davvero.

Poi il sudamericano del Cagliari conclude accennando alle sostituzioni forzate: “abbiamo dovuto cambiare la difesa in un minuto ma la squadra è stata eccezionale e ha meritato il risultato”.