Zielinski lancia la rincorsa europea dell'Udinese: "Darò il massimo, dobbiamo fare punti in tutte le partite"

Il giovane trequartista Piotr Zielinski si è detto piacevolmente stupito della fiducia accordatagli da Guidolin. Secondo lui per raggiungere l'Europa servono ancora tanti punti.

Piotr Zielinski è l'ultimo dei talenti sfornati da quella grande fucina che risponde al nome di Udinese. Nello scontro diretto contro la Lazio è stato una delle poche sorprese positive della partita e ora Guidolin è intenzionato a dargli fiducia.

Il trequartista polacco ha analizzato la prossima partita contro il Cagliari ai microfoni del sito ufficiale friulano: "Un girone fa ho esordito in Serie A proprio contro il Cagliari. Sinceramente ci speravo, ma non mi sarei aspettato di fare così tanti progressi da convincere il mister a utilizzarmi costantemente. Non faccio pronostici sul risultato, ma se il destino esiste magari segnerò la mia prima rete proprio ai rossoblu".

Per il talentino classe '94 si tratta di un periododavvero felice e giustamente non fa nulla per nasconderlo: "È sicuramente il miglior momento da quando gioco a calcio. Ci tengo a ringraziare pubblicamente mister Guidolin per la fiducia che mi sta concedendo, i compagni per i preziosi consigli che continuano a darmi e tutti i tifosi dell'Udinese. Sono rimasto molto stupito dell'accoglienza che mi hanno riservato e spero di ripagare sul campo tutto questo affetto".

Chiosa finale sulla rincorsa ad un posto in Europa League: "Abbiamo vinto tre partite di fila, ma siamo consapevoli di non aver ancora fatto nulla. Parlo sia a livello personale che di squadra. Il nostro sogno è l'Europa e per raggiungerlo siamo obbligati a fare punti in ogni gara. Io continuerò a lavorare a fari spenti: a montarmi la testa non ci penso proprio!".