Borriello alla Juve, l'agente non vede il problema: "Marco non ha mai rifiutato i bianconeri"

Tiberio Cavalleri fa chiarezza: "La scorsa estate il Milan voleva certezze sul futuro del ragazzo, cederlo alla Roma era la soluzione migliore". ll giocatore non andrà a Dubai.
Tiberio Cavalleri, agente di Marco Borriello, ormai ex attaccante della Roma, ha commentato il passaggio del proprio assistito alla Juventus; il giocatore arriva a Torino in prestito con diritto di riscatto. Il procuratore è stato intervistato da 'Sky sport'.

Nessun rifiuto  in passato, Borriello non ha mai disdegnato la Vecchia Signora: "Mai successa una cosa simile. Il Milan la scorsa estate - spiega Cavalleri - voleva certezze sul futuro del giocatore; cederlo alla Roma in prestito con diritto di riscatto equivaleva praticamente a una cessione a titolo definitivo. Acqua passata: il presente ora è la Juventus e Marco è onorato di essere arrivato a Torino".

I bianconeri sono grande occasione da non lasciarsi scappare: "Borriello alla Roma non trovava più spazio, Luis Enrique non voleva un attaccante con le sue caratteristiche. Marco ha cinque mesi per guadagnarsi la conferma e farà di tutto per diventare importante per questa squadra. Va in ritiro a Dubai? Credo di no. Il ragazzo deve recuperare un piccolo problema fisisco, d'accordo con la società si unirà al gruppo più tardi".