Brutta botta la frattura del perone, Astori, però, la prende con filosofia: "Non me lo aspettavo, ma fa parte del gioco..."

Il difensore non si abbatte: "Un brutto colpo, ma non è la fine del mondo". Astori potrebbe stare fuori tre mesi. Arrivato in Sardegna nel 2008, è un pilastro del Cagliari.
Davide Astori, difensore del Cagliari, ha parlato del proprio infortunio al perone. Il giocatore è stato intervistato dal sito ufficiale della società.

Scontro con Ezequiel Lavezzi, frattura del perone. Astori non si aspettava un problema così serio: "Al momento della botta ho sentito un dolore tremendo. Anche negli spogliatoi ero molto sofferente. A dire il vero, però, pensavo a una contusione. La frattura è stata una sorpresa, non ci voleva".

L'argentino si è scusato col cagliaritano. L'infortunio, però, potrebbe costargli tre mesi di assenza. Astori la prende con filosofia, gli infortuni fanno parte del gioco: "Sono tranquillo, sono cose che possono capitare. E' una brutta botta, non c'è dubbio, ma non si tratta della fine del mondo. Lavorerò per recuperare".

Astori è un pilastro della difesa del Cagliari, assieme a Michele Canini forma una dele migliori coppie centrali del campionato. Cresciuto nel Milan, Davide è in Sardegna dal 2008. Il Cagliari, la scorsa estate, ha acquistato il cartellino del giocatore a titolo definitivo.

Resta connesso al mondo del calcio con http://m.goal.com - La miglior copertura mobile